Viale delle Giuste: il bando di concorso

Amici lettori,
abbiamo già parlato su Cacao del progetto/concorso “Il Viale delle Giuste” che la Libera Università di Alcatraz sta portando avanti con l'associazione Toponomastica Femminile e il sostegno della Federazione Nazionale Insegnanti (FNISM) per creare, ad Alcatraz, un viale intitolato a 40 donne “Giuste” che, pur avendo contribuito allo sviluppo socio-culturale del territorio e del Paese intero, sono state poi dimenticate. Il progetto coinvolgerà scuole e università, gli studenti dovranno selezionare i nomi delle 40 Giuste e ricostruirne la storia.
La newsletter di Cacao segue e seguirà passo passo il progetto, in questo numero pubblichiamo il bando ufficiale del concorso.

“Sulle vie della parità”, IV Edizione, anno 2016/2017.

Il concorso, indetto da Toponomastica femminile e sostenuto da FNISM, rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, agli atenei e agli enti di formazione, è finalizzato a riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società. Attraverso attività di ricerca-azione si chiede di:
- riscoprire figure femminili che, pur avendo contribuito allo sviluppo socio-culturale del territorio e del Paese intero, sono state poi dimenticate e proporle per nuove intitolazioni; il lavoro individuerà uno spazio (strada, giardino, rotonda, pista ciclabile, sentiero, edificio, aula, biblioteca...) che non abbia ancora una propria intestazione, da dedicare a una o più figure femminili considerate meritevoli. La proposta sarà accompagnata da repertorio fotografico che consenta di riconoscere il luogo prescelto;
- individuare e descrivere percorsi culturali e itinerari di genere femminile - sulla base di intitolazioni già esistenti - in grado di riportare alla luce le tracce delle donne nella storia e nella cultura del territorio, e proporle come modelli di valore e di differenza sui quali riflettere e ai quali attingere nell’opera complessa della costruzione dell’identità maschile e femminile.

Ragionando sulle intitolazioni presenti e assenti, le/gli studenti impegnate/i nella ricerca-studio saranno stimolate/i a sviluppare il lavoro in modo autonomo, critico e responsabile. Il carattere trasversale della toponomastica e dell’analisi del territorio offre numerose opportunità didattiche di integrazioni interdisciplinari e nel contempo permette a bambine e bambini, a ragazze e ragazzi di sviluppare forme di cittadinanza attiva e di partecipazione alle scelte di chi amministra la città, nel rispetto dei valori dell’inclusione e dell’integrazione. (...)

CONTINUA A LEGGERE CACAO DEL SABATO