Viva Ruotolo!!!

Questa sera su Rai 3 è andato in onda un lungo documentario di Ruotolo sull’immondizia in Italia.
Anche in questo caso ci sono le soluzioni, e a Treviso, ad esempio, le hanno messe in pratica. E i rifiuti diventano una risorsa a patto che si riesca a convincere i cittadini a collaborare suddividendo i rifiuti. Si ricicla fino al 70% dei rifiuti e quel che resta e va in discarica non è inquinante.
Altrove come a Napoli si affida la gestione dei rifiuti a società di dubbia professionalità, con contratti amichevoli, senza controlli, lasciando aperta la porta alla malavita. E a cascata tutta la gestione dei rifiuti diventa impossibile. Si distrugge l’ambiente con discariche abusive, si avvelena la gente, si butta in giro più diossina che a Seveso.
Insomma la solita storia. Ci sono le tecnologie, ci sono le possibilità, ci sono i soldi ma si finisce per buttare il denaro dalla finestra e ammazzare le persone con i veleni per incuria, stronzaggine, stupidità e corruzione.
Ma Ruotolo va oltre, ha il coraggio di raccontare in televisione (!!!) il grande segreto di Pulcinella Italiano: buona parte dei rifiuti suddivisi e riciclati (con costi altissimi) vengono poi ributtati in discarica.
E’ una denuncia che noi (su Cacao) e molti altri (in effetti non molti) facciamo da anni ma per andarlo a dire in tv ci vuole coraggio…Ruotolo è veramente un coraggioso. E i giornalisti fetecchia sono tanti…E anche i politici monnezza non sono pochi. A sinistra e a destra…Poi ci sono i politici onesti che però non riescono a tagliare i ponti con i politici monnezza. Poi ci sono gli elettori stronzi e ignoranti che votano la feccia…Ma molti li fa fuori l’inquinamento della monnezza, quello dello spreco energetico, quello della malavita. E’ l’italinao sado-maso (molto maso) la vita gli piace così. Al sangue.
Oppure non hanno tempo di fermarsi a pensare prima di andare a votare…
Daltra parte abbiamo anche tanti oppositori immaginari, soddisfatti quando fanno un corteo ma che non hanno nessuna intenzione di iniziare a cambiare il loro stile di vita…ad esempio iniziare a ridurre i propri consumi energetici. E questo anche se ne trarrebbero un vantaggio economico.
Lamapadine ad alto risparmio, riduttori del flusso dell’acqua eccetera. Se vuoi iniziare a fare qualche cosa di concreto vai su www.commercioetico.it e trovi il modo di abbassare il tuo livello di inquinamento e risparmiare centinaia di euro all’anno.


Commenti

non riesco a smettere di pensarci... grande ruotolo, un Giornalista Vero
landix

Ricordo ancora lucidamente una squallida scenata in diretta su Rai 3 di Ignazio La Russa nell'autunno 2001 (non Gasparri, il pacioccone La Russa che nonostante l'aspetto vagamente satanico fa l'accomodante con Le Jene, trio Medusa compreso) che sbraitava (rimettendo le consonanti al posto giusto) contro dei giornalisti rei di un servizio non inginocchiato, insomma più da calabrone che da vespa, su Berlusconi "Non siete professionali!!! Ho già telefonato ai vertici dell'Azienda che mi hanno confermato che non sono contenti dell'andamento della rete. Attenti che perdete il posto...", mentre intelligentemente uno dei due giornalisti rispondeva smorzando francescanamente i toni (o semplicemente se la faceva addosso??) "Su, non faccia così, onorevole... Ci voglia bene... Si ricordi che l'informazione ha bisogno di voci differenti...". E chi è che aveva ribattezzato il TG 3 di Curzi "TeleKabul"? Insomma fare i giornalisti su Rai 3 oggi è come trent'anni fa fare quella che io chiamavo la "roulette meneghina": fare due giri completi di Piazza San Babila con capello lungo, eskimo, jeans strappati e una copia del "Manifesto" che ochieggiava dalla tasca mentre gli amici scommettevano sull'esito dell'escursione (i suicidi veri e propri entravano anche in un bar chiedendo una wodka sovietica, ma allora non si accettavano neanche più le puntate contro).

Lavoro in una compagnia di assicurazioni, non dico quale. Il fatto: ha chiamato una agenzia per chiedere quotazione di rischio per copertura di "veicoli speciali". Detti veicoli, immatricolati dapprima come "trasporto immondizia", vengono riallestiti 'sì da poter caricare materiale di scarto dalle cave di pietra. AL posto del "materiale di scarto" (sassi, sabbia, terra) viene lasciato un buco. Successivamente gli stessi mezzi vengono riallestiti nuovamente al "trasporto immondizia" e in effetti trasportano l'immondizia nelle cave dalle quali hanno asportato "materiale di risulta". Con l'immondizia... quella vera riempiono i buchi fatti in precedenza! Poi coprono il tutto con un po' di terra!! NON CI VOLEVO CREDERE!

l'ho visto anch'io.
Mi sono vergognato, anzi ho contiunato a vergognarmi, di essere italiano.
Dopo la puntata di Iacona su r3, W la ricerca, aggiungo anche Ruotolo.
Dopo avere visto scempi simili ditemi voi se non fanno bene in Cina.