Taser alla Polizia: ma chi lo vuole?

Da domani, 5 settembre 2018, da Milano fino a Catania, inizierà la sperimentazione della pistola elettrica
Questo non vuole essere l’ennesimo articolo polemico contro l’attuale Governo e per forza ostruzionista nei confronti del nostro Ministro dell’interno, già largamente messo sotto i riflettori. No, questo vuole essere una riflessione apolitica sull’andamento della nostra società, su quello che quotidianamente accade intorno a noi.
(…) Continua su People For Planet

Categorie: 

Tutto, ma proprio tutto sul piacere femminile

Emanuele Jannini e il suo team dell’Università di Tor Vergata hanno sottoposto a test anonimi un gruppo di donne al fine di conoscere meglio i meccanismi dell’orgasmo femminile. E hanno scoperto un sacco di cose interessanti: "La maggior parte del campione aveva fra i 19 e i 35 anni. Confrontando i due estremi, l'intensità degli orgasmi aumentava con l'età" afferma Jannini.
E continua: "Sappiamo che il perdere il controllo, il mollare le redini, sono requisiti essenziali per il piacere femminile. Allo stesso tempo però è importante conoscersi, direi quasi allenarsi in senso fisico e mentale all'orgasmo. E questo può passare attraverso la masturbazione". Dallo studio si evince che proprio le donne che praticano di più l’autoerotismo sono quelle che poi raggiungono anche in coppia picchi di piacere più intensi. "Costruirsi le esperienze, riconoscere i segnali del proprio corpo, seguirli e abbandonarvisi, capendo quando è il momento di perdere il controllo sono gli ingredienti che permettono di avere un orgasmo intenso. L'uomo lo raggiunge quasi in ogni condizione, per le donne invece è meno scontato".
Fonte: Repubblica

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Meno traffico grazie a droni, sensori e auto intelligenti

La mobilità del prossimo futuro sarà all’insegna di veicoli elettrici o ibridi, con le stesse case automobilistiche in prima fila contro le emissioni di CO2 e prototipi tutto sommato realistici di auto zero emission. Tutti veicoli che parleranno sempre più il linguaggio dell’hi-tech e saranno sempre più intelligenti. Ma resta il problema del numero di questi veicoli che circolano sulle nostre strade.
Continua su People For Planet

Categorie: 

3ª edizione del Palio dell’Alemanna a Gela

Ritorna per il terzo anno di fila il Palio dell’Alemanna, progetto volto a riscoprire la tradizione medievale tipica gelese. L’evento si terrà l’1 e il 2 settembre nel centro storico di Gela e sarà un’occasione per conoscere il patrimonio artistico, culturale e archeologico della città. Il programma prevede giochi medievali, esibizioni e sfilate ma anche visite guidate gratuite al museo archeologico e alle mura.

Clicca qui per maggiori informazioni.

Categorie: 

Jacopo Fo a Spoltore Ensemble: rassegna stampa

Spoltore Ensemble, il bilancio dell’edizione 2018

Il sindaco Di Lorito: “Un’edizione straordinaria, tutti soddisfatti della proposta artistica. Il progetto ha saputo cogliere nel segno”

SPOLTORE – Il taglio della torta, il pasticciotto salentino preparato dallo Chef Raffaello Carluccio, da parte del sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito e dall’attore e giornalista Jacopo Fo, ha segnato la conclusione, nella serata di ieri, della XXXVI Edizione dello Spoltore Ensemble 2018. Cinque serate di musica, spettacolo, teatro, arte, acrobazie circensi e molto altro che hanno fatto registrare in ogni serata il sold out sulle tre piazze impegnate negli eventi, da piazza Di Marzio a piazza D’Albenzio sino a Largo San Giovanni, per una produzione Spray Records che, dopo essersi aggiudicata la gara d’appalto, ha firmato per il terzo anno consecutivo la kermesse.

Continua a leggere...

Categorie: 

È morto Vincino. Panico in Paradiso

Era il 1976, Gad Lerner mi disse che al quotidiano Lotta Continua serviva un sostituto per Vincino che doveva andare in vacanza. Così arrivai nella sede del giornale con tipografia annessa, la porta vigilata da alcuni compagni del servizio d’ordine. C’era uno strano direttore, Enrico Deaglio, medico che di mattina prima di iniziare a fare il giornalista visitava i redattori malati, facendoli sdraiare sui tavoli e poi prescriveva medicamenti.

Vincino mi venne incontro con quel suo sorrisone, era grande e grosso e mi fu subito simpatico, spettinato con i vestiti raffazzonati, mi invitò quella sera stessa a cena. Abitava in una viuzza fetida nella zona dei Fori Imperiali, l’ingresso della palazzina era buio e sporco e io iniziai a temere di dover mangiare schifezze in un antro putrido. Vincino suonò alla porta del primo piano e quando si aprì restai a bocca spalancata vedendo una ragazza di una bellezza scioccante: Giovanna Caronia, sua moglie, che mi offrì pure una fantastica cena siciliana. Poco tempo dopo fummo chiamati a lavorare ai Quaderni del Sale da Pino Zac, il grande maestro che tornava in Italia dopo anni di fuga in Francia per una serie spaventosa di denunce per oltraggio a qualunque cosa. Fui io a trattare sui soldi con l’editore, anche per Vincino.

Continua a leggere...

Categorie: