La Banca delle Donne

Il prossimo martedì aprirà i battenti la Zimbabwe Women Microfinance Bank Limited, gestita dal Ministero degli Affari Femminili, Genere e Sviluppo Comunitario. La Reserve Bank del Zimbabwe ha concesso la licenza per la prima banca del genere in Sud dell'Africa, per lo sviluppo del micro-credito alle donne, in particolar modo per l'inclusione sociale nelle zone rurali.
(Fonte allafrica.com, segnalata da Davide Calabria, grazie!)

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Dall’Italia i pioppi mangia farmaci che depurano l’acqua

Ogni anno solo in Italia vengono letteralmente cestinate circa 6mila tonnellate di farmaci.
Acquistati obbligatoriamente in quantità maggiore rispetto a quanto si necessita (vedi la campagna di People For Planet per la vendita di farmaci sfusi in Italia), vengono dimenticati in un cassetto e, superata la data di scadenza, smaltiti troppo spesso in modo improprio. A farne le spese non è solo il consumatore ma anche l’ambiente.
Continua su People For Planet

Categorie: 

Una nuotata di 9mila chilometri

Da Choshi, vicino a Tokyo, fino a San Francisco a nuoto. L’impresa di Benoit Lecomte ha avuto inizio martedì 6 giugno, giornata mondiale dell’Ambiente, e dovrebbe terminare tra 6/8 mesi.
Il 51enne francese ha deciso di attraversare l’Oceano Pacifico per attirare l’attenzione sull’inquinamento da plastica dei mari.
Lecomte nuoterà otto ore al giorno e mangerà e dormirà in una barca con il suo staff che lo affiancherà per tutto il percorso. L’obiettivo è quello di percorrere circa 50 chilometri al giorno.
L’atleta attraverserà a nuoto anche l’isola di plastica larga 700 mila chilometri quadrati che galleggia in un’area compresa tra le isole Hawaii e la California.
(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Dart Fener si cura i denti

Thomas, ragazzo di 15 anni autistico, non riusciva più a mangiare per colpa del mal di denti, ma la poltrona del dentista lo terrorizzava più del dolore.
Per risolvere il problema l’equipe di odontoiatria dell’ospedale di Piove di Sacco, in provincia di Padova, ha trasformato il reparto in un’astronave sfruttando la grande passione di Thomas per Guerre Stellari.
Thomas è diventato Dart Fener e così i medici hanno potuto eseguire tutti gli esami per poterlo poi sedare e operare.
Che la forza sia con voi.
(Fonte: La Stampa)

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

Due anni di plastica in un barattolo

Kathryn Kellogg, blogger, è riuscita a ridurre due anni di rifiuti non riciclabili in un barattolo.
Quando anni fa si è trasferita in California fu impressionata dal livello di rifiuti di plastica in mare e ha deciso di ridurre al minimo il suo impatto ambientale.
In due anni pochi tappi di bottiglia, qualche etichetta e poco altro, tutto sta in un barattolo. Non è stato semplice ma neanche impossibile: Kellog racconta come ha fatto nell’ultimo numero del National Geographic.
(Fonte: Repubblica)

(...) Continua a leggere CACAO di oggi

383 blog nati a Gela con l'alternanza scuola lavoro

Contatti: info@gelaleradicidelfuturo.it

GELA E’ DIVENTATA LA CITTA’ ITALIANA
CON LA PIU’ ALTA DENSITA’ DI STUDENTI BLOGGER
GRAZIE AL PROGETTO “383 BLOG PER GELA”

 

Un’esperienza pilota di Alternanza Scuola-Lavoro che ha raccolto un ampio successo tra studenti, professori e scuole.

Il prossimo 9 giugno le 5 Scuole Medie Superiori Statali di Gela condivideranno con la città l’esperienza del progetto 383 Blog per Gela con una festa nella Villa Comunale della città.
 
383 Blog per Gela è un percorso didattico/formativo legato all’alternanza scuola/lavoro. L’iniziativa, ideata da Jacopo Fo e disegnata da Tiziana Freti, dà a ciascuno studente l’opportunità di implementare un proprio blog: elaborandolo nella struttura, imparando a fare ricerca di informazioni in rete, interpretando e verificando la veridicità delle notizie e scegliendo le parole-chiave capaci di far conquistare maggiore visibilità ai contenuti prodotti da ciascun blog.

383 studenti delle classi dell’ultimo biennio delle cinque Scuole Medie Superiori di Gela hanno lavorato da scuola e da casa, affiancati da docenti formati con un apposito stage, con il supporto di tutorial pubblicati sul magazine online www.peopleforplanet.it. Gli incontri tra docenti del corso, professori tutor e alunni sono stati sia virtuali, via webinar, che diretti. Un World Café con studenti blogger e docenti tutor condotto da Tiziana Freti è servito a riconoscere valore alla corporeità dei rapporti tanto con i propri coetanei quanto con figure adulte di riferimento che hanno una funzione educativa, rassicurante e di sostegno.

Ogni studente blogger ha seguito un percorso della durata di minimo 72 ore, al termine del quale ogni partecipante è diventato padrone del blog realizzato, con la possibilità di trarre da esso anche potenziali opportunità per il lavoro futuro.

I blogger del progetto hanno costituito anche un gruppo su Facebook https://www.facebook.com/groups/blogtu/ per condividere i post.
 
Il progetto iniziato a febbraio 2018, culminerà con la Festa del 9 giugno che rappresenta l’ultimo step necessario per allargare l’orizzonte dall’attività individuale ad una prospettiva collettiva di progetto comune e una coscienza di cittadinanza attiva. Il momento di condivisione finale aiuterà la città di Gela a confrontarsi con il punto di vista dei suoi giovani abitanti, i loro interessi e le loro specifiche modalità di aggregazione.

383 Blog per Gela è stata ed è un’esperienza appassionante” dice Jacopo Fo. “Il problema in Italia e nel mondo è la mancanza di passione. Se si fa qualcosa che davvero appassiona cambia la visione delle cose. A Gela siamo riusciti ad entusiasmare con le Scuole e i tutor 383 ragazzi sulla base di un obiettivo concreto, realizzare blog ideati dagli studenti per raccontare ciascuno la propria passione”. Il nemico da battere? “Il bullismo, l’apatia e la mancanza di passione”, è la risposta di Jacopo Fo.

383 Blog per Gela è un’iniziativa realizzata nel contesto del progetto "Gela: Le Radici del Futuro" www.gelaleradicidelfuturo.it, un programma di (ri)lancio di Gela concepito da Jacopo Fo e Bruno Patierno per Jacopo Fo srl (Gruppo Atlantide) con il sostegno di Eni e il patrocinio del Comune di Gela.

Per info: 
info@gelaleradicidelfuturo.it
Media: Claudia Faverio 3388280718



 

Il problema sono gli immigrati? No! Il problema sono i calabresi!

Il problema sono gli immigrati? No! Il problema sono i calabresi! Prima gli italiani! Cominciamo dai terroni. Ce ne sono 10 milioni nella Pianura Padana!
Gli immigrati ci costano 5 miliardi? La ndrangheta e la mafia ce ne costano più di 100 di miliardi!
E poi c’è il problema che ci sono 19 milioni di italiani emigrati negli ultimi 150 anni... E Trump ha detto: prima gli americani... E ci vuole rimandare indietro 10 milioni di calabresi e siciliani!