Il segreto della seduzione e' una risata

Lo confermano due studi scientifici: le donne preferiscono gli uomini simpatici e divertenti, mentre questi ultimi privilegiano le donne che ridono alle loro battute (ma va?!?).
I due studi, condotti su un campione rispettivamente di 200 e 130 studenti, confermerebbero la teoria secondo cui le ragazze privilegiano gli uomini piu' divertenti perche' il senso dell'umorismo rivelerebbe un cervello sano e vitale, segnale di un migliore corredo genetico.

(Fonte: Focus)


Lo scandalo del secolo?

La Procura di Bari ha avviato un'inchiesta per truffa ai danni del Sistema Sanitario Nazionale che vede coinvolte 8 aziende farmaceutiche, Glaxo, Biofutura, Bracco, Novartis, AstraZeneca, Lusofarmaco, Recordati e Bristol.
Tra il 2002 e il 2004 queste aziende avrebbero falsificato i libri contabili nascondendo fondi neri utilizzati per corrompere i medici di famiglia e convincerli a promuovere i farmaci da loro prodotti.
Un giro d'affari per 20 milioni di euro, 126 le persone finora rinviate a giudizio.
Il sistema sembra funzionasse cosi': i medici corrotti facevano false ricette, che consegnavano a farmacie "amiche" complici. In farmacia toglievano i codici a barre dai farmaci prescritti, li apponevano sulle ricette per ottenere il rimborso dal Ssn. Di notte si sbarazzavano dei medicinali in piu'.
Ai medici - secondo il pm - andavano compensi in danaro (percentuali tra il 10 e il 18% del prezzo dei medicinali prescritti), oppure orologi, telefoni cellulari, materiale informatico, viaggi di piacere e partecipazioni a congressi scientifici.
La vicenda non e' ancora finita. Finora si e' pronunciata solo la Glaxo, che difende la correttezza del proprio operato. Bla, bla, bla...


5 per mille a volontariato e ricerca

Dalla prossima dichiarazione dei redditi sembra sara' possibile, in via sperimentale, destinare il 5 per mille del gettito Irpef alla ricerca scientifica o alle organizzazioni senza scopo di lucro che lavorano nel volontariato (ong riconosciute, associazioni di promozione sociale iscritte ai registri nazionali o regionali, onlus).
Le organizzazioni coinvolte devono pero' rispettare tutta una serie di requisiti che potete trovare a questo indirizzo clicca qui
Sara' anche possibile scegliere un progetto o una associazione in particolare, indicandone il codice fiscale.
(Segnalata da Luigi Bettazzi)


Invenzioni per settimane e week-end sulla neve

In questo periodo di settimane e week-end sulla neve, Internet pullula di bizzarre invenzioni sul tema: si va dalla pinza per fare perfette palle di neve sferiche (con garanzia di perfetta consistenza per aver il giusto effetto all'impatto), a un scalda-calzature elettrico. Ombrelli biposto per coppiette che vogliono passeggiare sotto la neve e uno speciale phon per guanti.
Da non perdere lo spala-neve elettrico Toro 38360.


Sordi Preverbali

LO SAPEVATE CHE?
D'ora in poi guai a chiamarli sordi o sordomuti o non udenti. Il sottosegretario al welfare Grazia Sestini ha infatti reso noto che d'ora in poi bisognera' chiamarli "sordi preverbali". "Si tratta - ha detto - di una modifica attesa dalle associazioni delle persone affette da questa tipologia di disabilita'" (sara' vero?).
Non e' uno scherzo, la notizia e' confermata dal Corriere della Sera e dal blog di Grillo (http://www.beppegrillo.it/2006/01/il_nonno_prever_1.html), il quale si chiede se i non vedenti li dobbiamo chiamare prevedenti e soprattutto come dobbiamo chiamare gli impotenti. Prepotenti?
Quello di cui hanno bisogno queste persone, forse, non e' un altro nome. Servono servizi in grado di ascoltare le loro necessita'. Come suggerisce Grillo i sottotitoli dovrebbero essere obbligatori per legge in tutti i programmi televisivi e cinematografici, gli apparecchi auricolari dovrebbero essere gratuiti per bambini e poveri.
Lo stesso discorso si potrebbe fare per le dentiere e gli apparecchi odontotecnici per i predentati.
Secondo alcune statistiche in Italia oltre 400mila disabili sono iscritti alle liste di collocamento ma gli avviamenti ordinari al lavoro (in base alla legge 68)  non supererebbero le 25mila unita' all'anno.
Nelle aziende ci sarebbero ancora scoperti 85mila posti di lavoro per disabili.
Sta comunque di fatto che bisogna adattarsi ai nuovi provvedimenti. Per mia nonna non sara' un problema adattarsi, lei gia' straparla.


Cannabis

Nel New Mexico, uno Stato degli USA, la Commissione per gli Affari Pubblici del Senato ha approvato all'unanimita' una legge che legalizza il consumo terapeutico di marijuana.
La legge, che dovra' essere approvata dal Senato e da altre due Commissioni, prevede che i malati siano inseriti in un programma di somministrazione controllata di cannabis a cura del Dipartimento della Salute.
In Italia invece il Senato ha appena approvato un emendamento contro la droga (contenuto nella legge che finanzia le Olimpiadi di Torino (?) che non solo non riconosce l'uso della cannabis terapeutica, ma non fa piu' distinzioni tra droghe leggere e droghe pesanti.
Quale dei due governi non ha capito nulla?

(La notizia del New Mexico e' di Davide Calabria, fonte: Aduc)