Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 10/10/2005

OGGI E': Giornata mondiale contro la pena di morte. Quest'anno è dedicata all'abolizione della pena capitale in Africa.
Maggiori informazioni su Amnesty.it e Peacereporter.net

Milano: pompieri liberano gatto da un condizionatore e gli fanno sapere che l'estate e' finita.
Sondrio: pompieri salvano gatto intrappolato in un tubo per l'aerazione. E' psicosi!

Ig-Nobel
Durante la settimana dei premi Nobel, la rivista scientifica umoristica "Annals of Improbable Research" consegna i premi Ig-nobel a ricerche, studi e scoperte scientifiche che non cambiano la vita a nessuno, ma fanno ridere e pensare.
L'Ig-nobel 2005 per l'economia e' andato a Gauri Nanda, studioso del Massachusetts Institute of Technology, inventore di una sveglia che mentre suona si allontana scappando. Costringe cosi' i dormiglioni ad alzarsi e arrivare al lavoro in tempo.
Il premio per la Chimica e' andato invece a una ricerca, pubblicata sull'American Institute of Chemical Engineers Journal, sulla velocita' di nuoto delle persone immerse nello sciroppo.
Premio Dinamica dei fluidi a un gruppo di studiosi che hanno valutato l'impatto delle secrezioni gassose dei pinguini. Lo studio, molto dettagliato, era stato intitolato "Pressioni prodotte quando i pinguini defecano - Calcolo della defecazione aviaria" ed e' stato pubblicato nel 2003 sul bollettino Polar Biology.
L'Ig-Nobel per la Fisica e' andato a due studiosi della University of Queensland, Australia, per un esperimento iniziato nel 1927 (e ancora in corso) su un blocco di catrame congelato. Ogni nove anni circa si stacca una goccia.
Per la letteratura hanno vinto i truffatori nigeriani. Grazie a decine di storie prive di qualunque fondamento truffavano ignari navigatori internet promettendo loro soldi facili.
Rimangono l'Ig-Nobel per la Biologia, andato a ricercatori che hanno studiato le secrezioni delle rane in situazioni di stress e l'Ig-Nobel per la medicina, andato a Gregg A. Miller, inventore dei 'Neuticles', testicoli artificiali per cani.
Sono disponibili in tre dimensioni diverse (small, normal, dangerous).

CACAO CHE PAZIENZA!

Se volete farvi una risata collegatevi al sito http://www.crashbonsai.com. Le opere d'arte mostrate nella gallery sono di John Rooney che ha trovato un modo per unire la sua passione per i bonsai con quella per i modellini di automobili. In pratica lui crea incidenti stradali tra modellini di auto e bonsai.
La sua opera e' un inno alla pazienza, alla vita e alla sicurezza stradale.

CACAO AL CARBONIO 14

La Famiglia Elliott
Padre, madre e 4 figli. Cosi' si compone la famiglia Elliott, allevatori di pecore nel Queensland (Australia) con la passione dell'archeologia.
In dieci anni nelle terre della loro fattoria hanno scoperto i resti di 7 dinosauri, uno dei quali (lungo 20 metri per 4 di altezza) e' stato battezzato Sauro Elliott proprio in onore della famiglia.
"Siamo sull'orlo di quello che era un enorme bacino artesiano, e' come stare sulla spiaggia di un grande mare, infatti, spesso troviamo anche denti di pescecani preistorici e pesci pietrificati'', racconta David, il padre. "I miei figli ormai si sono abituati - sospira - trovare un dinosauro in giardino a loro non fa piu' alcun effetto".
LE BUONE NOTIZIE DI CACAO

Scudi umani
La Corte Suprema di Israele ha stabilito che i soldati israeliani non potranno piu' utilizzare civili palestinesi come scudo umano durante le perlustrazioni. Per entrare nella case e o nei covi dei terroristi, i soldati israeliani facevano andare avanti dei civili palestinesi, che spesso finivano coinvolti nelle sparatorie.
Secondo il giudice Aharon Barak questa pratica e' proibita dalla Convenzione di Ginevra e deve essere sospesa.
La vicenda e' finita davanti alla corte Suprema grazie al lavoro delle organizzazioni per i diritti umani.
(Fonte: Misna.org, segnalata da Daniele)

Il caro petrolio sta facendo aumentare le vendite di biciclette e spingendo i governi a studiare soluzioni alternative per i trasporti, come ad esempio il biodiesel.
Lo Zimbabwe comincera' presto a sviluppare su scala commerciale lo sfruttamento dell'olio contenuto nei semi dell'albero della jatropha per produrre bio-diesel" ha annunciato la radio nazionale zimbabwana citando fonti del Ministero della Scienza e dello sviluppo tecnologico. Con una tonnellata di semi di jatropha si possono produrre fino a 1.100 lt. di bio-carburante.
Inoltre si creeranno nuovi posti di lavoro e nuove zone verdi.
(Fonte: misna.org)

Il Parlamento del Cile ha approvato una modifica alla Costituzione che permettera' al Paese di aderire alla Corte Penale Internazionale, un tribunale permanente creato nel 2002 per indagare su crimini contro l'umanita', genocidi e crimini di guerra.
Il senatore Alberto Espina, fra gli autori della riforma, ha detto che con questo provvedimento il Cile si affianca "al gruppo dei Paesi non disposti ad accettare che rimangano nell'impunita' dittatori che violano i diritti umani".
(Segnalata da Daniele)

CACAO OPEN SOURCE OPEN SPACE
a cura del Pinguino di Redazione

Petizioni
All' indirizzo http://www.petitiononline.com/appl1435/petition.html
e' possibile firmare una petizione al fine di rendere il formato OGG, in pratica la versione Open Source dell' Mp3, supportato dai futuri IPod di Apple.
Davide Calabria

La Redazione: Simone Canova, Jacopo Fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

Cacao della domenica del 09/10/2005

Indice di questo numero

- Il racconto di questa settimana: Solidi come sogni.
di Jacopo Fo

- Comunicato a chi ancora crede nella politica e nel valore alchemico dei sogni.
(Io non vado a votare se l'Unione candida gente con la fedina penale sporca)
Per leggere l'articolo clicca qui

- Il locale notturno piu' bello d'Italia: "Fuori Orario" a Taneto di Gattatico, vicino a Reggio Emilia. Un posto dove puoi credere che ce la faremo a costruire un mondo migliore.
Per leggere l'articolo clicca qui

Annunci

Corso di Yoga Demenziale con Jacopo Fo
28 ottobre - 1 novembre / 7-11 novembre
http://www.alcatraz.it/indexyoga.html

Laboratorio Creativo con Jacopo Fo
21-23 ottobre, 4-6 novembre, 18-20 novembre
(Vedi "L'arte e' l'unica forza in grado di dare speranza all'umanita'" clicca qui)

Impara le meravigliose arti del cucinare con Angela Labellarte
Ad Alcatraz dal 4 al 6 novembre
http://www.alcatraz.it/ristorante.html

Feldenkrais con Lisei Haardt-Spaeth, 5-6 novembre.
(http://www.alcatraz.it/indexcorsi.html)

Danza del ventre con Cinzia Ravaglia
Dal 2 al 4 dicembre

I prossimi spettacoli di Jacopo Fo:

Parma il 15 ottobre 2005
c/o Teatro 2
Per prenotazioni CONVERTERE Onlus 0346 321886
Spettacolo " Improvvisazione di fatti straordinari - Ecologia, follia e dintorni..."

Bologna 11 e 12 novembre 2005
Teatro delle Celebrazioni V. Saragoza 2-3-4
Per prenotazioni 051 6153370
Spettacolo "Se fai sesso con gli elefanti non stare mai sotto"

Milano dal 30/11 al 4/12 2005
Teatro delle Erbe V. Mercato 3
Per prenotazioni 02 86464986
Spettacolo "Anche la sogliola finge l'orgasmo, figuriamoci il resto"

Solidi come sogni

"Dannazione!" Impreco' Arnaldo Prosperi brandendo la leva del crick e apprestandosi a sfondare la scatola cranica a Antonio Mussoli, di Parma, elettrotecnico.
Era chiaro che la situazione stava precipitando. Alcune donne si misero a urlare sperando che questo riportasse i maschi alla ragione. Ma non tutte: Francesca Valenti di Como stava aizzando il suo ragazzo a sventrare Ippolito Nunziarelli di Napoli con un coltello da sub.
Poi anche i piu' ottimisti capirono che si stava precipitando nel famigerato caos. Quello con morti e feriti, famiglie dilaniate, incendi, arresti e migliaia di anni di carcere successivamente commutati.
Un tranquillo ingorgo stradale stava per trasformarsi in un'orgia di sangue e devastazione. Poi i poliziotti, i giornalisti e i giudici inquirenti avrebbero dovuto faticare parecchio a capire come avesse potuto succedere.
Avrebbero scomodato tensioni sociali, crisi culturali, stati di disagio, abuso di droghe, di ansiolitici legali e alcool per spiegare come un centinaio di automobilisti avesse potuto scatenarsi a quel modo.
Io me ne stavo seduto nella mia carriola bozzata e rabberciata con il fil di ferro. Ero stato tamponato anch'io ma sinceramente era l'ultimo dei miei problemi. Soffrivo fisicamente per quel che sapevo sarebbe successo ed ero angosciato dalla convinzione di non poter fare nulla per evitare quello sviluppo tragico. Vedevo gia' quello che sarebbe accaduto. In uno stato di trans vicino alla chiaroveggenza.
Era da tre ore che eravamo fermi sulla circonvallazione poi il traffico era finalmente ripartito per immobilizzarsi subito dopo in quel maxi tamponamento a catena che aveva coinvolto una massa di automobilisti ormai troppo in ritardo sulla propria vita e troppo stanchi di tutto.
Sono stato in Jugoslavia durante la guerra a fare il volontario e ho visto quanto poco separi la civilta' dalle barbarie e come sia facile che il vicino di casa di punto in bianco inizi a sparare sui tuoi figli.
Non avevo molte possibilita' di ottenere il benche' minimo risultato ma decisi di tentare comunque qualche cosa.
Ripensai al consiglio del Grande Hunz, filosofo minimalista pragmatico: "Se proprio decidi di passare all'azione fallo in modo stupefacente", quindi uscii faticosamente dal mio cubicolo mangiabenzina e montai sul tettuccio guadagnando un punto di vista abbastanza globale dell'imminente carneficina.
Arnaldo Prosperi brandendo stava ripetendo: "Dannazione!" mentre stava per abbassare violentemente la leva del crick sulla testa di Antonio Mussoli, di Parma, elettrotecnico ma il mio grido blocco' la traiettoria del ferro: "Guardate!!!" Gridai con tutta la potenza che la mia capacita' polmonare mi offriva: "La Madonna!!! La Madonna!!!" indicando un punto nel cielo dove la luce solare penetrava la coltre di nubi e di smog.
Una signora di Lodi, forse psicolabile, forse intuendo che stavo prendendo l'unica iniziativa possibile di successo, inizio' a urlare anche lei "La Madonna!!! La Madonna!!!"
I miei occhi, contratti dallo sforzo vocale delle invocazioni mistiche incontrarono lo sguardo scettico di una ragazzina. Scambiai con lei uno sguardo d'intesa ammiccante e lei, compresa la mia intenzione, attacco' a strillare con una tonalita' acuta capace di far accapponare la pelle a un commercialista: "La vedo!!! E' la Madonna!!!" Altri si unirono alle grida e per un istante il trambusto immobilizzo' i contendenti. Il raggio di sole stava, con notevole tempismo intensificando la propria luminosita' e molti a quel punto furono certi che qualche cosa di soprannaturale stava compiendosi.
Poi, sentii una scossa elettrica e quasi persi il controllo emotivo quando vidi, veramente, una figura femminile prendere forma laddove il raggio di sole illuminava la massa vaporosa della nuvola. Una figura tremolante e indistinta che diventava nitida solo a tratti. Un viso di donna sorridente sembrava delinearsi lentamente, in modo pulsante. Poi l'immagine divenne chiaramente visibile. E cresceva di misura. Un'immensa donna con capelli lunghi e senza vestiti galleggiava cento metri sopra le nostre teste.
Poi parlo' e la sua voce veniva da ogni direzione, potentissima, sembrava risuonare direttamente nelle nostre ossa: "Cosa state facendo, manica di cazzoni?!? Volete che mi incazzi definitivamente e vi incenerisca tutti con le vostre auto di merda?"
Un silenzio raggelato segui' il disperdersi di quelle parole. Arnaldo Prosperi si trovo' a guardare la leva del crick come se fosse un serpente di una specie sconosciuta, completamente ricoperto di cacca, e la butto' per terra disgustato dalla propria furente mancanza di senso civico.
"Vergognatevi!!!" Ripete' la divinita' primordiale. Molti iniziarono a inginocchiarsi e a pregare, altri si facevano il segno della croce, altri piangevano e chiedevano perdono. Pochi incorreggibili avevano tirato fuori i videocellulari multifunzione e stavano riprendendo e fotografando l'evento sopraffatti da una bramosia digitale che considerava la quantita' di pixel per centimetro quadrato una forma di preghiera.
Poi la divina desnuda, che aveva peraltro seni di misura ragguardevole, continuo': "Guardate cosa succedera' se voi esseri materialisti e stolti non vi ravvederete subito." Fece un gesto e le nuvole divennero un'enorme teatro dove citta' intere bruciavano, folle di persone terrorizzate si accalcavano su ponti che esplodevano, folle di squilibrati linciavano donne gravide e avvocati, soldati equipaggiati con caricature di armi d'assalto falciavano masse di popolani accecati dal desiderio di vedere ventri aperti e teste divelte da corpi martoriati.
Il terrore si impadroni' di tutti noi e molti si abbandonarono a singhiozzi primitivi.
"Pentitevi!!!" Urlo' la divinita' pagana.
"E ora via!!! Tornate alle vostre case, prendete i vostri computer e scrivete a Romano Prodi. E ditegli che deve far approvare dall'Unione un codice etico che vieti ai pregiudicati di candidarsi nelle liste elettorali progressiste. Il percorso del destino e' tortuoso e incomprensibile e oggi passa da questa decisione. Il mondo si salvera' dalle tenebre solo se non ci saranno altri Cirino Pomicino candidati per il centro sinistra!!!"
"Cavolo." Pensai. "Dobbiamo proprio essere messi male se una divinita', per giunta nuda, decide di interferire nelle questioni pre-elettorali italiane."
Lei sembro' aver sentito il mio pensiero; poso' lo sguardo su di me e io mi sentii improvvisamente paralizzato. Poi mi disse: "Hai ragione, e' assurdo che io debba occuparmi di questi fatti insignificanti. Ma a volte e' necessario curare gli aspetti microscopici di una situazione e il volo di una farfalla puo' salvare un'intera galassia."
Detto questo spari'. Al suo posto apparvero nel cielo cento angeli. Avevano l'aria di essere incazzati neri e impugnavano spade fiammeggianti. E risolvevano implicitamente, con la loro sola presenza, l'antico quesito sulla tipologia del sesso degli angeli.
Anche un astigmatico militante si sarebbe accorto che erano dotati di apparati genitali maschili assolutamente sproporzionati.

Nel giro di dieci minuti l'ingorgo si era volatilizzato e i giornali venivano tempestati dalle telefonate di stimati professionisti che volevano vendere i filmati della Madonna Nuda.
"Striscia la notizia" ci fece un servizio di mezz'ora e tutti i telegiornali riportarono la notizia in apertura.
La sera stessa Prodi ammise che i centralini della Fabbrica del Programma erano intasati. Giuro' anche che se qualcuno avesse voluto candidare un politico condannato da un tribunale sarebbe dovuto passare sul suo corpo: "Meglio presentarsi senza Mastella che perdere milioni di voti di persone che fanno della questione morale il centro di ogni possibilita' di rinascita dell'Italia.
La fiducia vale piu' di un pugno di voti."
Quella sera, tornando finalmente a casa e inviata la mia mail a Prodi mi ero seduto sul terrazzino a guardare il cielo.
In altri momenti mi avrebbe preso un colpo vedendo una fanciulla in carne ed ossa spuntare dal nulla e librarsi immobile a 22 metri di altezza. Ma ormai mi aspettavo di tutto.
"Cosa sta succedendo a questo mondo?" Le chiesi con tono appena appena sorpreso.
"Niente di particolare. Ogni 22 mila anni l'impossibile diventa possibile e i sogni piu' smodati si concretizzano."
Aveva addosso un vaporoso mantello di cotone blu.
Se lo tolse. Sotto era nuda. "Com'era quel tuo sogno ricorrente...?" Mi domando con voce allusiva e carica di promesse impronunciabili.
Solo allora mi accorsi che era esattamente il mio ideale di femminilita'. Forse anche meglio.
"Ehi. ma io sognavo di incontrarti e di vivere tutta la vita con te." Protestai io flebilmente.
"E chi ti ha detto che io sia qui per una notte soltanto?"

Quattro ore piu' tardi, disteso sul mio letto stavo sorridendo ancora.
Continuai a sorridere mentre alla radio Mastella dichiarava che avrebbe accettato il codice etico dell'Unione.
A volte i sogni si avverano meglio di come li avevamo sognati.
E' la parte della vita che preferisco.

Jacopo Fo

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 08/10/2005

Edizione del sabato

Un grande thriller... ma e' tutto vero.
Il Libro nero della Polvere Bianca, ed Nuovi Mondi Media, racconta il coinvolgimento della Cia nel traffico mondiale di droga. Una scioccante denuncia che vede coinvolti politici, media e servizi segreti.
"Il libro nero della polvere bianca" e' il racconto di come, finanziandosi con i proventi del narcotraffico, la CIA:
- abbia reclutato esponenti mafiosi per assassinare leader stranieri;
- abbia assunto scienziati nazisti per condurre esperimenti sulla tortura e sul controllo della mente;
- si sia alleata con i narcotrafficanti asiatici;
- abbia aiutato criminali a sfuggire alla giustizia per renderli "signori della droga".
E di come molti importanti accadimenti di oggi (guerre, rivolte, terrorismo) siano frutto di alleanze segrete. Tessute all'ombra della polvere bianca.
Buona lettura.

Per acquistare il libro direttamente online clicca qui

Dal Capitolo 1

"La" notizia di Webb

Domenica 18 agosto 1996 non era una giornata da grandi scoop per la maggior parte dei quotidiani americani. "La" notizia del momento era l'anteprima della convention democratica a Chicago.
Circa 4.000 chilometri a ovest di Chicago si trova Silicon Valley; qui, l'organo di informazione di punta e' il San Jose Mercury News, che vanta una solida reputazione di buon quotidiano locale. Come gli altri media di proprieta' della Knight-Ridder, quali il Philadelphia Inquirer e il Detroit Press, ha un'impostazione politica moderata, con una leggera propensione per la parte democratica.
Quella domenica mattina, molti dei cittadini della Contea di Santa Clara, nello sfogliare i giornali, si soffermarono sicuramente sul primo di una serie di tre articoli, presentata con il titolo vagamente sinistro di "Dark Alliance" (L'oscura alleanza) e il sottotitolo "Cosa c'e' dietro l'esplosione del crack". Il testo era stato sovrapposto alla fosca immagine di un uomo di colore intento a fumare una pipa di crack, figura a sua volta impressa sul sigillo della Central Intelligence Agency. Il titolo del primo giorno era "La piaga del crack in America ha radici in Nicaragua", stampato appena sopra il nome dell'autore, un reporter di nome Gary Webb della sede di Sacramento del Mercury News.
Nel giro di un paio di settimane, il servizio che Webb presento' sul San Jose Mercury News, suddiviso nelle edizioni del 18, 19 e 20 agosto, avrebbe sconvolto l'America nera, e avrebbe spinto la Central Intelligence Agency prima a furiose smentite, poi alla piu' spietata campagna di denigrazione contro un giornalista intrapresa dall'Agenzia dai tempi del caso di Seymour Hersh, a meta' degli anni '70 (quando il giornalista denuncio' al mondo il massacro compiuto dai soldati Usa nel villaggio di My Lai in Vietman).
Nel giro di tre settimane, sia il Dipartimento di Giustizia sia la Cia si piegarono alle furiose richieste della senatrice della California Barbara Boxer e del Deputato di Los Angeles Maxine Waters, perche' si procedesse a un'indagine esauriente sull'argomento. Verso la meta' di novembre, una folla di 1.500 abitanti del distretto di South Central Los Angeles (lo stesso della Waters), avrebbe fatto passare al Direttore della Cia, John Deutch, una delle serate piu' dure della sua vita. In termini di scontento pubblico riguardo alle attivita' segrete del governo statunitense, la serie di articoli di Webb e' stata l'evento piu' significativo dai tempi dell'affare Iran-contras, che quasi rischio' di distruggere Ronald Reagan.
Considerati gli attacchi crudeli lanciati all'autore da alcuni colleghi giornalisti, coloro che non conoscevano gli articoli avrebbero potuto dare per scontato che Webb avesse mosso una serie di accuse feroci e non comprovate, con molte speculazioni a effetto, poche fonti o dati specifici. La serie di articoli era infatti succinta e focalizzata su argomenti ben precisi.
Il giornalista si attenne strettamente a un'unica linea: racconto' di come un gruppo di esiliati nicaraguensi avesse messo in piedi un giro di cocaina in California, stabilendo legami con le bande di strada dei neri a South Central Los Angeles, che producevano crack ricavandolo dalle partite di cocaina. Quindi Webb calcolo' quanti dei profitti realizzati dagli esiliati nicaraguensi erano stati dirottati verso l'esercito dei contras, creato alla fine degli anni '70 dalla Central Intelligence Agency con il preciso obiettivo di sabotare la rivoluzione sandinista, che nel 1979 aveva cacciato Anastasio Somoza e il suo corrotto entourage.
Il primo paragrafo con cui si apriva la serie dei tre servizi sintetizzava in maniera precisa il tema in questione; era, come dicono tra gli addetti ai lavori, un avvio forte, ma giustificato. "Per buona parte di un decennio, un circuito di spaccio di droga della San Francisco Bay Area vendette tonnellate di cocaina alle bande dei Crips e dei Bloods di Los Angeles e trasferi' milioni di dollari in profitti ricavati dagli stupefacenti a un esercito di guerriglieri latinoamericani, gestito dalla Cia"...

NOTA: La storia degli articoli di Gary Webb e' ampiamente raccontata nel libro, egli fece un'indagine a tutto tondo, viaggi, incontro' decine di persone e raccolse moltissimo materiale esplosivo. Questo gli causo' guai a non finire. Fu screditato, calunniato, perse il suo posto di lavoro al San Jose Mercury News ma non mollo' fino a che il 10 dicembre 2004 Gary Webb e' stato trovato morto per un colpo di pistola alla testa nella sua casa di Sacramento. Aveva 49 anni. Le autorita' hanno chiuso il caso accettando l'ipotesi del suicidio malgrado Webb avesse denunciato minacce e incursioni notturne nel suo appartamento.
Per ulteriori informazioni sulla vicenda vedi l'intervista di Amy Goodman al giornalista d'inchiesta Bob Parry: clicca qui

Per acquistare il libro direttamente online clicca qui

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 07/10/2005

Giornata storica: i surgelati compiono 40 anni (giuro!).
E si conservano bene...

In Canada il ministro dell'Immigrazione e' finito al centro di una polemica dopo che i parlamentari dell'opposizione hanno scoperto che ha messo in nota spese (rimborsata dallo Stato) una cena per due a base di pizze, pagata 120 dollari (!!!).
L'opposizione fa notare anche che il sopraccitato ministro si chiama Joe Volpe.
(Fonte: Reuters)

Entro la fine dell'anno dovrebbe tornare sulle tavole degli italiani la bistecca fiorentina.
Lo diciamo solo perche' al Tg un signore ha dichiarato "l'e' una buona notizia per noi produttori di ianina".

Stop alla vivisezione e agli esperimenti su cavie animali
Non servono a nulla e potrebbero addirittura mettere in pericolo la salute umana (oltre a quella animale...).
Lo sostengono diversi ricercatori, come ad esempio Claude Reiss, tossicologo molecolare e direttore di ricerca al Cnrs di Parigi. "Ogni specie - ha spiegato Reiss - ha un set genetico specifico, che e' responsabile di tutte le sue attivita' biologiche, quindi anche delle risposte ai test, che di conseguenza sono inutili perche' non ce n'e' uno valido per tutte le specie".
L'alternativa alla vivisezione si chiamerebbe "tossicogenomica" e se abbiamo ben capito consiste nel testare le sostanze su cellule umane, analizzandone la risposta genetica. I test sono piu' veloci, piu' economici e i risultati piu' attendibili, visto che si agisce su cellule dell'uomo.
I test di farmaci condotti su animali potrebbero essere la causa di 20mila morti in Francia, sostiene Reiss.
(Fonte: Verdi.it)

Finalmente un'idea concreta per ridurre i rifiuti
Come abbiamo spesso detto una delle cose da fare per ridurre i rifiuti e' ridurre la produzione di imballaggi. Finalmente la regione Lombardia sta studiando di mettere distributori di detersivi nelle catene della grande distribuzione. Invece di acquistare ogni volta un flacone nuovo, si porta quello usato e lo si riempie. Un solo contenitore puo' durare anni.
In Germania questa pratica ecologica esiste anni, come da anni utilizzano vaschette per i salumi. Invece di un cartoccio nuovo ogni volta ci si fa riempire la vaschetta. Il prodotto si conserva pure meglio.
Si potrebbe poi tassare le aziende che non recuperano e riciclano gli imballaggi dei propri prodotti.
Per non pagare le tasse in Italia si fa di tutto, figuriamoci se non riducono gli imballi...

Negli Stati Uniti sono in aumento le vendite di biciclette e quest'anno si arrivera' alla cifra record di 20 milioni di pezzi venduti. Secondo gli esperti tutto il merito e' dell'aumento dei prezzi del carburante.
(Fonte: Reuters)

In Austria sono partiti corsi di stiro per uomini. In quanto, recita lo slogan, "Il vero uomo sa stirare".

Ci stiamo giocando il piu' bel posto del mondo, la foresta Amazzonica, in preda a devastanti incendi. Ecco cosa riporta frate Ettore Turrini, direttore di una comunita' nel cuore della foresta: "a Sena Madureira il termometro segna 45 gradi all'ombra e 56 al sole. Sono 108 giorni che non piove. La distruzione della foresta e' inesorabile. E' terribile. Gli incendi sono migliaia di migliaia".
Due settimane fa un altro missionario italiano diceva: "Il polmone del mondo sta letteralmente asfissiando... E' un disastro... Neppure i piccoli agricoltori sanno controllare le fiamme che distruggono le piantagioni di banane, caffe', riso, fagioli, arance, pascoli e le loro case".
Nonostante tutto questo i camion che portano via i tronchi degli alberi secolari per farne stuzzicadenti non si sono fermati, cazzo.
Su questo argomento vi segnaliamo, da Peace Reporter, questi due articoli: www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idpa=&idc=2&ida=5&idt=&idart=3734
www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idpa=&idc=2&ida=&idt=&idart=3816

ERRATA CORRIGE
Nel Cacao di ieri abbiamo scritto che Beppe Grillo era l'unico italiano presente nella classifica degli eroi europei stilata dal Time. Prontamente i nostri lettori ci hanno segnalato che gli italiani in classifica sono in realtà due, la seconda è Silvana Fucito, imprenditrice napoletana, fondatrice dell'Associazione antiracket S.Giovanni per la legalità e contro il racket della camorra.
Infine il paese di Mulazzo è in provincia di Massa Carrara e non La Spezia. Scusate.

La Redazione: Simone Canova, Jacopo fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 06/10/2005

Se siete preoccupati per i rincari dell'energia elettrica non fate gesti inconsulti o illegali. A La Spezia un uomo e' stato denunciato per furto di energia dopo che si era "allacciato" a un semaforo appena fuori casa. Qualche settimana fa un signore toscano e' stato fermato per aver attaccato il suo televisore a un palo della luce.
Il miglior modo per avere energia elettrica gratis e' attaccarsi a pannelli solari fotovoltaici, i vostri.

Il sindaco di Mulazzo (Massa Carrara), piccolo comune della Lunigiana, ha annunciato che a causa dei tagli economici della finanziaria i conti del Comune sono in rosso. Per risanarli il diessino Sandro Donati ha deciso di destinare 10 impiegati statali alla raccolta di funghi porcini (Mulazzo e' terra di porcini) che verranno rivenduti al mercato. I proventi andranno nelle casse del comune.

Annualmente la prestigiosa rivista Time stila una classifica dei 37 eroi europei. Persone straordinarie "che illuminano e ispirano, perseverano e provocano. Affrontano sfide che gli altri spesso preferiscono evitare, ricordando a tutti quanto una sola persona, persino di fronte alle avversita', possa fare".
Quest'anno c'e' anche un italiano, l'unico, Beppe Grillo (giuro).
(Fonte: Ansa)

Alimentazione a scuola
In Gran Bretagna, oltre a eliminare snack, merendine, bibite gassate e patatine fritte dai distributori automatici delle scuole, e' stato proposto di vietare ai ragazzi di andare nei fast food durante la pausa pranzo o di portarsi panini grassi o dolci ipercalorici da casa.

Nel Cacao Quotidiano del 21 settembre (http://www.cacaonline.it) abbiamo dato la notizia dell'inizio dell'anno scolastico in Burundi. Dopo l'abolizione della tassa di iscrizione per le scuole primarie, il numero di alunni iscritti e' raddoppiato e le strutture scolastiche non hanno retto.
Il governo ha cosi' lanciato un appello a fornire nuovi spazi per le lezioni. La buona notizia e' che le Ong e la Chiesa Cattolica hanno risposto, mettendo a disposizione 22 aule a Bubanza, 18 a Gihanga e 3 a Musigati. Sono stati promessi altri 22 nuovi spazi a breve.
Rimane il problema degli insegnanti.
(Fonte: misna.org)

La donna e' mobile...
Secondo quanto riportato dal quotidiano iraniano Khorassan, le autorita' del paese hanno abolito il divieto per le donne di guidare le moto, imposto nel 1979.
Trema Valentino Rossi...
(Fonte: Peacerepoter.net)

In India 300 persone dei villaggi di Naluvedepatti e Pushpavanam hanno piantato 174.542 alberi in 24 ore. Tanti alberi quante sono state le vittime dello tsunami del 26 dicembre scorso nel Tamil Nadu.
(Fonte: Peacerepoter.net)

CACAO OPEN SOURCE OPEN SPACE

Wi-Fi gratis
Su richiesta del sindaco, Google ha offerto la sua disponibilita' a realizzare una copertura Wi-Fi completa e gratuita in tutta la citta' di San Francisco. La rete permettera' a chiunque entri nell' area cittadina di connettersi liberamente a Internet ad alta velocita' tramite un qualsiasi dispositivo dotato di funzionalita' wireless. Il circuito dei blogger ha gia' individuato la prossima citta' nel mirino di Google: New York.
Fonte: LaStampa.it
Davide Calabria

CACAO INVENZIONI INUTILI

Presentato in Giappone "Seisaku Murata", il primo robot ciclista. Alto 50 cm, pesa 5 chili, e' in grado di pedalare a diverse velocita', aggirando gli ostacoli e i controlli antidoping.

LO SAPEVATE CHE...

A Pescia, in provincia di Pistoia, c'e' una clinica per curare i bonsai. (Fonte: Tgcom) La cosa bizzarra e' che si tratterebbe di una clinica psichiatrica!

La Redazione: Simone Canova, Jacopo fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 05/10/2005

Oltre a Prodi (vedi Cacao di domenica scorsa) anche George W. Bush si e' lanciato, con il suo solito e inconfondibile stile, nella promozione del risparmio energetico. L'1 settembre, a Washington, avrebbe dichiarato: "gli americani dovrebbero fare un uso prudente dell'energia nelle prossime settimane. Non comprate benzina se non vi serve".
(Fonte: Internazionale)

La Grappa di Lecco
Un signore e' stato denunciato ai Carabinieri per aver tentato di corrompere un impiegato dell'anagrafe di Colico, in Alto Lario, con tre bottiglie di grappa in cambio di un "avanzamento" delle pratiche per il permesso di soggiorno di tre extracomunitari argentini.
L'impiegato era astemio.

Mr. Bittok
E' invece notevolmente andata meglio a Moses Bittok, immigrato kenyota a West Des Moines, in Iowa. Nello stesso giorno, il 21 settembre, mentre il Toro entrava nella Vergine, ha ottenuto la cittadinanza americana e ha vinto 1,8 milioni di dollari a una lotteria (Giuro!).
(Fonte: BuoneNotizie.it)

Storie di ladri... straordinariamente sfigati
A volte non guardare la televisione puo' essere controproducente. Ne sa qualcosa un uomo che a Fort Smith, in Arkansan, ha tentato di rapinare un negozio dentro cui si stava registrando una diretta televisiva del programma "Shopping-mania", che va in onda su una rete locale.
Decine di telespettatori hanno avvisato la Polizia che e' arrivata con la S.W.A.T., la Delta Force, i MenInBlack e 3 dei Fantastici 4.
(Fonte: Internazionale)

Sempre da Internazionale apprendiamo che a Londra si sono svolte le sfilate di moda canina di Pet-a-porter. Il biglietto d'ingresso costava 59 dollari e tutti i proventi sono stati devoluti a un'associazione che si occupa di addestramento cani per non vedenti.
Stupore in sala per l'abito da sposa per chihuahua della stilista Vivienne Westwood.

Ridi che ti passa!
Un gruppo di ricercatori dell'ospedale Meyer di Firenze ha pubblicato sulla rivista americana Pediatrics uno studio condotto su 40 bambini dai 5 ai 12 anni sottoposti a interventi di chirurgia minore. La meta' e' riuscita a ridurre la paura e lo stress pre-operatorio grazie alla comicoterapia di clown e giocolieri.
(Fonte: Ansa)

La BBC ha condotto un sondaggio online (oltre 15mila le risposte) chiedendo di eleggere 11 ipotetici capi del pianeta, scegliendo tra una rosa di un centinaio di nominativi.
Il piu' votato e' Nelson Mandela, ex presidente sudafricano, mentre al secondo posto c'e' l'ex presidente USA Bill Clinton. Seguono il Dalai Lama, Desmond Tutu, arcivescovo anglicano premio nobel per la Pace nel 1993, e la birmana Aung San Suu Kyi, leader del movimento nonviolento contro la dittatura militare in Birmania.
(Fonte: misna.org)

Se percorrete ad alta velocita' un'autostrada svizzera e vedete sul ciglio della carreggiata un grosso pezzo di formaggio emmenthal, fate un bel sorriso: vi sta fotografando. Trattasi infatti del camuffamento di un autovelox. Esistono anche camuffamenti con la foggia del manto pezzato delle mucche svizzere (giuro!). Non hanno ancora pensato a grosse tavolette di cioccolata ma di questo passo ci arriveranno presto.
Fonte: Quattroruote
Luigi Bettazzi

La Redazione: Simone Canova, Jacopo fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 04/10/2005

Right Livelihood Award

Meglio conosciuto come il premio Nobel Alternativo, e' un riconoscimento che viene dato ad attivisti dei diritti umani, persone che abbiano dato speranza e ispirazione ma anche messo in pratica azioni concrete e soluzioni per i problemi globali, spiega il suo fondatore Jakob von Uexkull.
I vincitori dell'edizione 2005, che si dividono un totale di 213mila euro, sono: Roy Sesana, 76enne boscimane del Botwana. Ha creato un movimento di resistenza non violenta contro i trasferimenti del popolo boscimane fuori dalle terre del Kalahari, dove sono stati individuati ricchi giacimenti diamantiferi che fanno gola a molti.
Irene Fernadez, avvocato di Kuala Lumpur, Malesia, per la sua campagna contro le violenze domestiche contro le donne.
Maude Barlow e Tony Clarke per il loro impegno nel commercio equo e solidale.
(Fonte: misna.org)

Sempre a proposito di donne

Approvata in Cambogia una nuova legge contro le violenze domestiche. La novita' rispetto al passato e' che polizia, autorita' locali o altre istituzioni governative potranno intervenire nei casi di violenze domestiche proteggendo la vittima anche senza che un tribunale abbia emesso un apposito ordine di protezione, cosa avviene molto raramente, soprattutto quando le vittime sono donne dei villaggi rurali.
Secondo alcune stime del ministero delle Pari Opportunita', il 23% delle donne tra i 15 e i 49 anni sposate subisce violenze fisiche, mentali o sessuali in ambito domestico.
(Fonte: misna.org, segnalata da Daniele)

Cara Aviazione danese...

Un aereo dell'aviazione civile danese, sorvolando a bassa quota l'isola di Fiona, aveva spaventato a morte una renna.
Disperato e molto arrabbiato Olovi Nikkanoff, proprietario di Rudolf e noto Babbo Natale dell'isola, ha chiesto ai suoi elfi di avviare un'azione legale e ora il Tribunale gli ha accordato 30mila corone, circa 4mila euro, di risarcimento danni.
Giustizia e' fatta anche se nulla puo' restituire Rudolf a Olovi. Il Paradiso delle renne e' certamente un posto migliore, dove non ci sono aerei e la renna affumicata non e' una prelibatezza.

In Italia sono in costante aumento le mense pubbliche che "passano" al biologico. Dal 1999 al 2004 sono aumentate da 110 a 608, per un totale di 920.000 pasti al giorno.

A Berlino e' in corso il Campionato mondiale di barba e baffi. I 320 partecipanti si "sfidano" mostrando baffi e barbe freestyle.
Su http://www.repubblica.it/2003/e/gallerie/esteri/baffi/1.html alcune foto.

Nell'Area Marina protetta del Plemmirio, a Siracusa, e' stata rimessa in liberta' Aretusa, un raro esemplare di tartaruga marina verde Chelonia mydas (le avete viste nel film a cartoni animati "Alla ricerca di Nemo").
Nella stessa occasione sono state liberate anche 4 tartarughe Caretta Caretta accusate di traffico di droga.
Sono giorni febbrili per questi straordinari animali, simbolo della meravigliosita' del mondo marino. I nidi messi sotto osservazione da Wwf e Fondo Siciliano per la Natura dovrebbero dare alla luce almeno un centinaio di piccoli.
(Fonte: Ansa)

Il nuovo presidente del Burundi, Pierre Nkurunziza, ha annunciato che ministri e politici del governo non potranno piu' acquistare, a spese dello Stato, i costosi e lussuosi fuoristrada nipponici Prado, diventati un vero e proprio status symbol della categoria. Il serbatoio dell'auto puo' arrivare a contenere 118 litri di carburante, due pieni corrispondono a un mese di stipendio di un funzionario pubblico.
Il provvedimento non si ferma qui: le jeep acquistate finora verranno rivendute quanto prima. I politici avranno a disposizione solo 8-10mila dollari per l'acquisto dell'auto.
(Fonte: misna.org, segnalata da Daniele)

Il team olandese Nuna3 ha vinto per la terza volta il campionato che si svolge in Australia per le auto alimentate ad energia solare. L'auto olandese ha divorato i tremila km in 29 ore e 11 minuti (20 ore in meno della seconda vettura!) ad una media di oltre 95 km/h. E' la terza vittoria consecutiva per la formidabile auto, costruita interamente da undici studenti (8 uomini e 3 donne) dell'Universita' di Delf. Nuna3 e' tutta nera e piatta, in pratica una blatta con le ruote.
Fonte: Autostrade.it
Luigi Bettazzi

CACAO ECO- CHICCOSO

Luci su un mondo parallelo
Alcuni studenti della Brunel University, Inghilterra, hanno messo a punto una borsetta da donna con luce interna, grazie alla quale sara' piu' semplice trovare chiavi, cellulare e tutti quegli oggetti che vivono nel meraviglioso mondo delle borsette delle donne.
Il meccanismo interno di luce e' composto da microbatterie che si possono ricaricare con un piccolo pannello fotovoltaico installato nella borsetta e materiale luminescente disposto sul fondo, che si attiva quando la zip della borsetta si apre. Le stesse batterie possono servire anche per il cellulare, se ci si dovesse trovare in una situazione di emergenza con il telefonino scarico.
(Fonte: http://news.bbc.co.uk/2/hi/technology/4268644.stm)

La Redazione: Simone Canova, Jacopo fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 03/10/2005

Ieri e' stata la prima festa nazionale dei nonni. Sono figure importanti per la societa' e per la famiglia, un veicolo fondamentale per tramandare la storia "vissuta" alle generazioni successive. Sempre che non siano rincoglioniti da televisione. A proposito di televisione: che effetto puo' davvero avere alla lunga il piccolo schermo sul nostro cervello? La notizia che gira in questi giorni e' quanto meno inquietante, se e' vero quello che e' accaduto a una casalinga di 66 anni: e' affetta da una lesione che le fa perdere la capacita' di riconoscere cose e persone, non ricorda il volto del marito e della figlia, ma quando ha visto la foto di Silvio Berlusconi lo ha saputo definire come "un uomo molto ricco, che possiede stazioni televisive e ha successo in politica". (Prometteteci che se perdiamo la memoria ci fate vedere solo Tom & Jerry). Torniamo a nonni e televisione e facciamo un appello agli organi di stampa: per piacere, continuate a dare cattive notizie, che quando date quelle buone rischiate di fare piu' danni della grandine. La prossima volta, quando si spara in prima pagina la vicenda della vecchietta che ha messo in fuga il suo scippatore, forse e' il caso di suggerire quanto consigliano tutti i membri delle forze dell'ordine e chiunque lavori in un pronto soccorso: se ti scippano, molla quel cazzo di borsetta e poi chiedi aiuto. Chè la nostra incolumità è più importante di qualche decina di euri. Come dice il saggio: Ci saran dei soldi che non ci sarem piu' noi. Energia di merda Potrebbe essere chiamata cosi' l'energia elettrica che si ottiene dalla trasformazione dello sterco di cavallo e non facciamo battute sul fatto che si tratta di energia pulita. Il progetto e' partito all'ippodromo romano di Capannelle che produce ogni anno circa 43mila metri cubi di letame. All'interno della tenuta verranno piazzati 5 silos che verranno riempiti di letame e particolari batteri che nel giro di 3 settimane lo digeriranno trasformandolo in gas metano. A questo punto il gas verra' filtrato, purificato e convogliato verso una normale centralina di combustione per generare energia elettrica. Si stima che l'impianto, a regime, soddisfera' il fabbisogno energetico di 2.000 abitazioni. (Fonte: Repubblica) Cina. La Suprema Corte del Popolo torna ad avere potere di revisione sulle sentenze di pena di morte e secondo alcuni esperti questo dovrebbe portare a una sensibile riduzione nel numero di condanne alla pena capitale. Si parla di un 30% a fronte di almeno 3.400 sentenze di morte l'anno scorso (il dato non e' ufficiale, perche' non esistono dati ufficiali) (Fonte: misna.org) E' stato presentato il computer portatile a basso costo. Ne parlammo anche tempo fa su Cacao. Si tratta di un progetto di Nicholas Negroponte, fondatore del Media Lab del Massachussets institute of technology. Il portatile low cost funziona con Linux, ovviamente, ha una potenza di 500 Mhz e una memoria da un giga. Monitor da 12 pollici. Sara' dotato di una batteria, un collegamento per l'alimentazione diretta e una manovella per la ricarica a mano. Non sara' in commercio, verra' venduto ai governi che poi si occuperanno della distribuzione. Ogni "Laptop" costera' 100 dollari. (Fonte: Repubblica) Nello Speciale Tg2 Salute del 28 settembre 2005 durante un servizio sulla sclerosi multipla, hanno finalmente parlato dell'aiuto che la cannabis potrebbe dare ai malati. Potrebbe essere infatti un rimedio per l'irrigidimento muscolare, un antidolorifico, un conciliatore del sonno e stimolatore dell'appetito. Davide Calabria CACAO BRUM BRUM Dal primo ottobre chi compie 18 anni, vuole guidare un ciclomotore e non possiede nessuna altra patente, deve sostenere un esame e conseguire il patentino. (Fonte: ansa) CACAO VIP E ANTIVIP La Polizia di Londra ha recapitato a Madonna, la cantante, 2mila sterline (3.700 euro) di multe per divieto di sosta. Quando Madonna si reca dal suo personal trainer di fitness lascia regolarmente l'auto in divieto di sosta. Le e' stato anche sequestrato l'autista. Un regalo speciale Quanti di voi sognano di regalarsi Elton John? Per questa natale sara' possibile! Un milione di euro e Sir Elton John cantera' un concerto privato di 90 minuti solo per voi e massimo 500 amici. Il ricavato andra' in beneficenza alla sua fondazione. Metti la tua faccia contro le armi! E' l'invito del sito http://www.disarmo.org, che ha lanciato un foto-appello per sostenere, tra le altre, la campagna contro le mine, la campagna di obiezione alle spese militari, l'iniziativa contro le "banche armate, eccetera. CACAO BIG Due fotografi giapponesi hanno ritratto un calamaro gigante della specie "architeuthis" mentre cercava di liberare uno dei suoi tentacoli incastratosi nella fiancata di una barca. Piu' di 500 fotografie per immortalare questo "calamaretto" grande piu' di un autobus di 8 metri. Ne realizzeranno un giga-puzzle. La Redazione: Simone Canova, Jacopo Fo, Maria Cristina Dalbosco, Gabriella Canova

Cacao della domenica del 02/10/2005

Comunicato

Prodi ha messo veramente il risparmio energetico al secondo punto del suo programma!!! Siamo molto soddisfatti e ringraziamo i 2644 lettori di Cacao che si sono sbattuti a firmare la nostra petizione.
L'impegno nostro e di altre centinaia di piccoli gruppi ha ottenuto un grande risultato.
Intanto, sulla scia del taglio dei costi energetici realizzato a Padova e Bagnacavallo, molti comuni ci stanno contattando per avere una consulenza tecnologica. E sono molti i privati che hanno recentemente deciso di risparmiare denaro e diminuire l'inquinamento con i riduttori, le lampadine e i pannelli isolanti per caloriferi proposti da www.commercioetico.it.
Grazie a tutti e, per favore, continuate a darci i mezzi per portare avanti le nostre campagne di sensibilizzazione. A Natale regala prodotti ecologici, fai un regalo etico e ci dai la possibilita' di continuare

Ecologia e le extraterrestri

Mi sveglio' Norberto, che doveva il suo nome al fatto che il padre, operaio della Breda, era un monarchico fanatico.
Piu' che altro faceva il monarchico per far incazzare i compagni di lavoro. Agli effetti pratici era iscritto alla CGIL. Un raro esempio di monarchico comunista che odiava i Savoia. Lui sosteneva la monarchia svedese. Amava tutto della Svezia. Tanto che la madre di Norberto si chiamava Ingrid ed era di Stoccolma.
Comunque Norberto mi telefono' all'alba urlando: "Abbiamo vinto! Prodi ha messo al secondo punto del programma dell'Ulivo il risparmio energetico!"
"Ma sei sicuro?" Chiesi io con la voce impastata dal sonno. Erano mesi che facevamo petizioni e pressioni di ogni tipo per far capire al centro sinistra che il risparmio energetico e' l'unico modo per far uscire l'Italia dalla crisi ma avevo forti dubbi che potesse succedere veramente.
"Certo che sono sicuro! Me lo ha detto Olivia questa notte. Abbiamo fatto sesso ininterrottamente!"
A quel punto sospettai che fosse una balla e che Norberto mi avesse telefonato solo per vantarsi delle sue capacita' seduttive ed erotiche.
Mi rimisi a dormire e sognai Fassino che mi spiegava per filo e per segno come funziona la cogenerazione elettricita'-calore: un incubo.
Quando mi svegliai telefonai a Piero Tandrei, compagno di banco di Fassino alla scuola guida, e gli chiesi: "Sai niente del fatto che l'Unione abbia messo il risparmio energetico al secondo posto?"
"Ci puoi giurare!" Disse lui. Prodi dara' a tutti gli italiani una cyclette che aziona una dinamo e un sistema a pistone che agganciato alla rete del letto permette di produrre un chilowatt di energia per ogni rapporto sessuale di durata media."
Piero Tandrei ha sempre voglia di fare il pistola. Comunque la notizia sembrava fondata: eravamo riusciti a deviare la linea politica dei partiti progressisti. Ovviamente il "noi" andava inteso in senso vasto, migliaia di persone si erano impegnate in questa direzione e anche il petrolio a 70 dollari al barile e l'uragano Katrina avevano avuto la loro importanza.
Ma comunque ci eravamo dati questo obiettivo, avevamo raccolto 2644 firme, avevamo organizzato incontri, dibattiti, consumato fiumi di inchiostro e spedito milioni di e-mail e alla fine si era avverato quello per cui ci eravamo impegnati.
E anche il nostro secondo obiettivo (il taglio degli sprechi e delle lungaggini burocratiche demenziali) si era posizionato bene nel programma elettorale di Prodi.
Cosi' quella sera indicemmo una festa basata sullo spreco di grandi quantita' di alcol e discorsi autoincensatori.
Poi Lulu' Lafaiette chiese: "Ma veramente credete che poi lo faranno veramente?"
Andea Ferlinghetti, un idraulico militante laureato in legge, le rispose:
"Certo che lo faranno veramente. Ci siamo impegnati su una battaglia che era vinta in partenza. Oggi l'Italia ha una sola possibilita' di sopravvivere economicamente: tagliare lo spreco!"
Lulu' era ancora perplessa: "Ma se era una battaglia vinta perché l'abbiamo fatta, non potevamo andare a ballare invece di vendere lampadine ecologiche porta a porta?"
Andrea sbuffo': "Cioe', scusami, dovremmo combattere solo battaglie perse cosi' poi ci viene la depressione e diventiamo come Bertinotti? Sono trent'anni che ci rompiamo le palle sull'ecologia e vuoi che non ci togliamo una soddisfazione?"
Intervenne Gianni che di mestiere fa il claun ai compleanni e dice che le feste per bambini sono il posto migliore per sedurre le madri (e' un teorico della passera): "Ma a 'sto punto che abbiamo combattuto la nostra Waterloo, una volta tanto dalla parte degli inglesi, che si fa? Qual e' il prossimo obiettivo?"
Tutti guardarono Anna che e' quella che ci capisce di piu' per via che ha studiato storia con Nanni Arrighi (che pochi sanno chi e' e poi si capisce perché l'Italia e' nella cacca). Lei storse il naso e tutti capimmo che non ci aspettava niente di buono: "Ragazzi, mi sa che la prossima battaglia sara' lunga, difficile e pericolosa."
"Non e' una novita'" disse Norberto sottovoce. Ci fu qualche risatina ma piu' che altro perché Anna ha il vizio di parlare lentamente e prendersi delle pause alla Craxi e la suspance cresce orrendamente.
Finalmente arrivo' al punto: "Dovremo convincere l'umanita' ad affrontare veramente la questione della criminalita' internazionale: depenalizzare il consumo delle droghe, abolire i paradisi fiscali e il segreto bancario."
"Cazzo, ma ci vorranno secoli!" Esclamai.
"Senza contare che i criminali vanno in giro armati e sparano per ingannare il loro vuoto esistenziale, cioe' spesso."
"Hai ragione" disse Norberto "ma sono d'accordo con Anna, ormai la lotta alla criminalita' internazionale e' una priorita' assoluta, stanno prendendo il controllo dell'economia mondiale. Hanno un fatturato spaventoso!"
"Ma come facciamo, siamo quattro gatti!" Disse Lulu' realisticamente.
Anna rispose: "Eravamo quattro gatti anche sull'ecologia... Ma sono convinta che in questo momento migliaia di gruppi in tutto il mondo stanno capendo che abolire il segreto bancario e' il prossimo bersaglio per i progressisti. Non siamo soli. Il nostro compito e' far circolare questa idea."
La discussione ando' avanti tra un bicchiere di vino e l'altro.
Alle due di notte mi misi in macchina per raggiungere il mio monolocale periferico.
Lungo la strada, mentre ero fermo a un semaforo rosso, vidi un trambusto. Una ragazza vestita in modo appariscente, con una minigonna essenzialista viola, stava scappando inseguita da due bestioni. Correva verso di me, partii sgommando puntando a mettermi in mezzo tra lei e i suoi aggressori. Li aveva distanziati di una decina di metri. Avevo valutato se scendere dall'auto e tirare fuori il crick dal bagagliaio. Poi avevo deciso che visto che ero in macchina tanto valeva approfittarne. Quando il muso della mia Skoda "Satana" modello 666, fu esattamente sulla traiettoria dei teppisti tirai il freno a mano dando un colpo allo sterzo verso sinistra producendo un notevole testa coda con l'obiettivo di travolgere gli aggressori facendo piroettare il mio mezzo di locomozione. Ne travolsi solo uno ma fece un bel rumore. Sicuramente avrebbe avuto molto tempo per meditare sull'inefficienza della violenza nei rapporti umani, in un comodo letto di ospedale.
L'altro era dovuto saltare a delfino sull'asfalto per evitare di imitare il suo socio. Mi ritrovai con il muso girato nella direzione nella quale la ragazza stava correndo. Era intelligente e aveva seguito la mia gimkana con la coda dell'occhio. Quindi non ci mise molto a capire le implicazioni della situazione quando la affiancai spalancando la portiera.
"Sali!!!" Le urlai. Lei aveva anche compreso che di me si poteva fidare perché faccio Principe di nome e Azzurro di cognome (scherzo mi chiamo Giovanni La Forgia). Salto' sul sedile a fianco al mio.
Nello specchietto retrovisore vidi uno dei cattivi tirare fuori la pistola. I botti che seguirono non li interpretai come un anticipo di Capodanno. Risgommai dimostrando agli scettici che la tecnologia del blocco sovietico degli anni settanta non era tutta da buttar via. Contemporaneamente cercai di tenere la testa bassa. Quello stronzo non sapeva sparare mentre io sapevo guidare e ci rimisi solo lo specchietto retrovisore, il lunotto posteriore, il parabrezza e un copertone. Avrei sbandato con pneumatici di serie ma mio padre lavorava alla Pirelli gomme e mi ha trasmesso il culto per la ruota. Quindi montavo una novita' assoluta di una nota casa di copertoni che non la nomino perché odio fare pubblicita' gratis alle multinazionali. Sostanzialmente si tratta di un pneumatico pieno. Non una novita' assoluta, lo montavano gia' negli anni settanta i blindati antisommossa ma e' da poco che sono prodotti in serie per auto.
Comunque non sbandai.
Lei se ne accorse: "Ci hanno colpito a una ruota?" Chiese quando avverti' la vibrazione che il colpo aveva trasmesso allo sterzo. Probabilmente ci avevano sparato con una proiettile calibro 30-30 con una Desert Igle (aquila del deserto) di fabbricazione israeliana (l'automatica piu' grossa mai fabbricata) un'arma adottata generalmente da persone ansiose e afflitte da gravi ansie da prestazione.
Le risposi: "Si', ci hanno colpito alla ruota sinistra."
"Non sbanda." Rifletté lei. "Monti pneumatici pieni?"
"Si." Dissi io gongolando. Ero capitato con una che se ne intendeva. Mi faceva piacere aver salvato una ragazza che oltretutto sapeva apprezzare un uomo meticoloso e previdente. Mi chiesi se le fosse piaciuta la mia tecnica di testa-coda.
L'avevo imparata durante un seminario di dinamica mentale zen applicata alla vita quotidiana. Il testa coda e' una parabola della capacita' di modificare rapidamente il proprio punto di vista.
"Come ti senti?" Le chiesi io.
"Una merda."
Mi domandai se fosse una prostituta o una ragazza che gira di notte vestita da diva sexy solo per rinfrescarsi i glutei.
"Sei bravo con i testa coda." Mi disse rompendo il silenzio che si era fatto triste.
"Grazie" dissi io e sorrisi.
Probabilmente esibendomi in un'espressione bovina da liceale. Che quando lo fai a cinquant'anni non e' un punto a tuo favore. Ma su questo non si sa mai. Le ragazze sono strane.
"Che pianeta di merda..." Mormoro' lei quasi impercettibile.
Sono un tipo informato e leggo sempre Cacao. Quindi sapevo che ultimamente si possono incontrare in giro avvenenti extraterrestri interessate a concludere affascinanti transazioni con maschi italici.
"Vieni da un mondo molto migliore del nostro e sei qui per salvare la specie umana dall'estinzione?"
"No." Disse lei. "Ormai la storia dell'ecologia l'avete capita perfino voi italiani, valutiamo che il vostro mondo sia salvo... Sono qui per prostituirmi."
"Vuoi dire che il tuo pianeta e' cosi' povero che venite fino a qui per battere e riequilibrare la bilancia dei pagamenti?"
Lei sorrise: "No, sto facendo una tesi di laurea sui comportamenti sociali degli abitanti dell'Occidente Cristiano." Aveva uno strano accento. Sembrava di Bergamo.
"Mi pare un compito arduo. Ti dovrai prostituire in tutti i paesi dell'Unione europea? Non c'era un modo piu' semplice e meno rischioso?"
"Non c'e' niente che sia facile e senza rischi." Taglio' corto lei con tono salomonico.
Ci fermammo in un chiosco di quelli aperti tutta la notte, sulla circonvallazione esterna. Le offrii un Pernot perché si riprendesse (il Pernot sta tornando di moda).
"Dove vuoi che ti porti?" Le chiesi poi.
"Non hai una casa? Non ho voglia di tornare alla mia astronave stanotte..."
Non so se avete mai passato la notte abbracciati a una ragazza di un altro pianeta che ha preso un grande spavento e sembra una bambina... Io non riuscivo a dormire perché in realta' ero scosso. Investire un criminale con un testa coda e' comunque un'esperienza scioccante. Ascoltavo il suo respiro. E sentivo un'intimita' profonda anche se non avevamo fatto l'amore. Il che mi sarebbe piaciuto. Ma non a lei.
Era chiaro che aveva bisogno solo di tenerezza. Esseri umani, da qualunque galassia arrivino, sono sempre uguali. Estremamente delicati e sensibili e contemporaneamente capaci di imprese incredibili. Mi aveva detto che era arrivata sulla terra solo da tre settimane, dopo un viaggio in astronave di due anni.
Poi mi addormentai e sognai che fondavamo un'associazione interplanetaria per lottare a favore della legalita', del benessere e della fratellanza tra le Galassie.
Esistono milioni di pianeti simili alla terra e migliaia di questi sono abitati da razze umanoidi. Esistono civilta' di tutti i tipi, alcune fanno del piersing una forma di religione, altre considerano l'abilita' nel danzare il valzer il criterio fondamentale per scegliere i presidenti delle banche nazionali.
Ma in nessuno dei pianeti conosciuti la sinistra e' lenta a capire le cose come in Italia. Peraltro non esiste un altro posto dove il capo della destra possiede anche tutte le televisioni della nazione.

PS: Domani mi sposo con l'extraterrestre, si chiama Xiltin. Lo trovo un nome meraviglioso. Per i miei lettori piu' curiosi dico che le extraterrestri fanno l'amore grossomodo come tutte le donne. Ma farlo con Xiltin, per me, e' veramente meraviglioso.

PPS: L'ho convinta che esistono modi piu' sicuri per finire la sua tesi.

Jacopo Fo

Cacao Il quotidiano delle buone notizie comiche del 01/10/2005

Edizione del sabato

Ricchezza e povertà
di Simone Canova

Nel numero 56 del mensile Quark c'e' un interessante articolo sul Millennium Development Goal, considerato il piu' ambizioso programma umanitario dell'ONU. Il progetto prevede il raggiungimento di 8 diversi obiettivi entro il 2015: eliminazione della poverta', accesso all'istruzione e all'acqua per tutti, lotta alle malattie e al degrado ambientale.
Come gia' detto nei giorni scorsi l'attuale politica dei paesi ricchi procede in tutt'altra direzione e gli obiettivi del 2015 sono attualmente irraggiungibili.
Non sono un esperto di economia ne' di politica internazionale, mi limitero' a prendere atto di alcuni paradossi.

- Gli economisti considerano poverta' assoluta chi vive con meno di un dollaro al giorno. Si trovano in questa condizione 1,2 miliardi di persone nel mondo.
E' invece considerato un povero "moderato" chi sopravvive con 2 dollari al giorno, circa 2,8 miliardi di persone.
Per quanto riguarda i paesi sviluppati, si intende povero chi non riesce a comprare beni non strettamente necessari (voluttuari). Vivono cosi' 55 milioni di europei (7 milioni di italiani) e 35 milioni di americani.
Questi dati non tengono conto del differente valore del denaro nel mondo, ma sono utili per far capire il divario che si sta allargando sempre piu' tra poveri e ricchi.
Se cento anni fa la differenza media tra il reddito nei paesi ricchi e il reddito nei paesi poveri era di 6 a 1 oggi raggiunge punte di 110 a 1. Ricordiamo che 500 persone nel mondo sono piu' ricche di 460 milioni di poveri.
- In Nigeria i proventi dell'estrazione e commercio di petrolio hanno fruttato 300 miliardi di dollari in 25 anni ma la popolazione vive nella miseria. Dove sono finiti i soldi?
- Nell'Africa a sud del Sahara (Sahel) i poveri sono aumentati da 180 a 350 milioni negli ultimi 20 anni. Alberto Salza, antropologo, sostiene che in quelle zone la poverta' non esisteva prima dell'arrivo dell'uomo bianco e infatti nelle lingue locali non ci sono parole per indicarla.
- Il Pakistan riceve ogni anno 2 miliardi di dollari in aiuti dai Paesi ricchi ma ne paga circa 3 come interessi sui prestiti.
- L'Angola spende il 2,7% del proprio prodotto interno lordo per l'educazione, il 2% per la sanita' e il 19% per ripagare il proprio debito estero.
- Attualmente i paesi ricchi donano 30-40 miliardi di dollari all'anno ai paesi poveri, 1/5 di quanto gli americani spendono in sigarette.
Nel 2002 era stato firmato un accordo per stanziare in aiuti lo 0,7% dei PIL dei paesi ricchi (tra cui Francia, Spagna, Canada, Germania, Gran Bretagna, Giappone, per un totale di circa 150 miliardi di dollari) ma solo due, Scandinavia e Olanda (dove si fanno le canne) hanno mantenuto la promessa, Usa e Italia sono a quota 0,1-0,2%.
Secondo altri calcoli per eliminare la poverta' basterebbero 70 miliardi di dollari all'anno. Nel G8 di luglio ne sono stati "promessi" 50 e a partire dal 2010.
- Si potrebbero aumentare dell'1% le esportazioni dei paesi africani (questo porterebbe un benessere pari a 7 volte il valore degli aiuti) ma i prodotti non riescono ad avere prezzi concorrenziali a causa dei sussidi che i paesi ricchi danno alla loro stessa agricoltura e industria.
Emblematico e' il caso della mucca europea che riceve 913 dollari in sussidi all'anno. Ecco che in questo modo il suo prezzo sul mercato e' cosi' basso da non temere confronti.
Paradossi, frutto di una politica stupefacente.

Eppure l'Africa, per quello che ho potuto vedere, non e' solo queste cifre e percentuali.
L'Africa e' viva, come le persone che la abitano. Non e' solo le immagini che si vedono in televisione, con bambini che portano sui loro corpi i segni della malnutrizione. Farli vedere in tv aumenta forse le donazioni, ma non e' solo quella l'immagine che l'Africa da' di se' quando sei li'. Lungo le strade ci sono mercati e negozi pieni di gente. Chiacchierano, commerciano, barattano.
In Africa ci sono artisti, musicisti e cineasti di straordinaria creativita'. Le loro storie hanno ispirato film, in molte canzoni di successo ci sono i loro ritmi e la loro arte viene usata dai design di tutto il mondo.
Ci sono artigiani abilissimi che ricavano gioielli lavorando l'argilla (il concetto occidentale di gioiello andrebbe rivisto).
Ci sono meccanici che riescono a far camminare le auto ben oltre il tempo logico.
Ci sono guaritori che conoscono, sfruttano e tramandano le proprieta' curative di piante e radici.
Ci sono giovani che studiano per diventare medici e ingegneri.
Noi occidentali avremmo molto da imparare: il loro coraggio, il loro rispetto per la vita, il profondo contatto con la terra. Una delle cause della nostra depressione cronica sono i pavimenti. Priviamo il nostro corpo del contatto, del rapporto con la terra e cosi' finiamo per inquinarla e devastarla, diventando sempre piu' infelici.
Da quanto tempo non ti fermi a guardare il tramonto, uomo bianco?
Per attuare una vera rivoluzione e sistemare le cose non servono i nostri ogm e i nostri pesticidi chimici, servono le nostre conoscenze nel campo dell'agricoltura biologica.
Non servono aziende che gestiscano l'acqua, servono pozzi, fognature, canali di irrigazione e le nostre conoscenze sulla conservazione dell'acqua piovana.
Agli africani non servono i nostri water di porcellana, servono i progetti di bagni a secco.
Non servono i nostri soldi, servono le nostre conoscenze tecniche e scientifiche.
Libero accesso alle risorse e formazione al lavoro, ecco le parole chiave per combattere la poverta'.
Microcredito e Commercio equo e solidale sono le altre. Si crea cosi' lavoro e benessere.
Per il resto, celebriamo questo continente, culla del genere umano.

La Redazione Simone Canova, Jacopo Fo, Maria Cristina Dalbosco e Gabriella Canova