Jacopo Fo

Ladri di batteri

In Africa, oltre ai diamanti e alle risorse naturali, le multinazionali si rubano addirittura i batteri.
Alcuni esempi: in Kenya un batterio recuperato dalla diga di Ruiru e' stato trasformato in una medicina antidiabete che ha fatto guadagnare 379 milioni di dollari alla societa' farmaceutica tedesca Bayer.
Nel 1992 alcuni microbi scoperti da un ricercatore inglese nei laghi della Rift Valley sono stati brevettati da un'azienda californiana (Genercor International) che li ha poi utilizzati nell'industria tessile come colorante per i jeans, guadagnando circa 3,4 miliardi di dollari all'anno.
Altri enzimi sono stati brevettati dalla multinazionale Procter & Gamble, con risultati simili.
Il problema non riguarda solo il Kenya, ma anche il Sudafrica, il Marocco, lo Zimbabwe, l'Egitto.
In nessun caso i profitti hanno avuto ricadute economiche sulle comunita' locali.

(Fonte: misna.org)


Commenti

rifacendomi ad una canzone di Lorenzo: "l'Africa è il continente più ricco del pianeta, a volte l'alfabeto (ahimè) inizia dalla zeta (porc....................................) ... a volte cerco di immaginare un mondo diverso, a volte ci riesco ma è solo immaginazione per ora.

"Vivere la vita fino ad ubriacarsi, essere presente fino ad annullarsi" L.Cherubini

Peccato che non sfruttino Ebola!
Ma quella l'hanno creata loro, dimenticavo!