Jacopo Fo

Reality show, seconda puntata. Mamma senatore!

Capisco che sia ridicolo e poco serio un blog di uno che gli succedono delle cose così.
Se poi aggiungi che sto diventando improvvisamente nonno...
Cioè se fanno una soap opera così la gente dice: MA VAHH!!!
Invece è così.
Quindi amanti della suspance preparatevi. Nei prossimi 40 giorni, se ne avrete il coraggio, potrete seguire in diretta, 24 ore su 24, l'unica, la vera, l'irripetibile storia della Famiglia lanciata alla conquista del seggio parlamentare. Con l'amata nipotina che se tutto va bene e Dio vuole entrerà sul pianeta nello stesso medesimo istante in cui la bisnonna entrerà nel Senato della Repubblica. Ovviamente la nipotina è più importante anche il Senato fa la sua porca figura.
La situazione è la seguente: innanzi tutto se si è candidata è in parte colpa dei 234 teppisti che hanno votato il sondaggio proposto da me medesimo. Ma io non sono notoriamente responsabile delle mie azioni quindi tutto il dolo ricade su di voi dissennate creature avide di scoop!
(cazzo stavolta la frittata l'ho girata da Dio)
Indiposcia.
1- Famiglia nel caos. Umore variabile. Molto variabile. Abbiamo fatto una cavolata pazzesca? La povera mamma vittima di complotto protocazzoide?
2- Esaltazione e sconcerto quando si scopre che metà dell'italia dei Valori insorge perchè tutti vogliono che si candidi nella loro regione. Risultato Piemonte, Lombardia, Basilicata, Puglia, Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, forse anche Veneto. Alcuni mormorano di un primo posto in lista offerto da Beirut. (preciso che ho perso il conto e che straparlo).
3-Famiglia nel caos.
4- Passo la notte a disegnare manifesti elettorali-vignettone per la conferenza stampa di sabato mattina (oggi per chi scrive). Visione: mia mamma con in mano cartellone rigido colorato che sorride...Idilliaco e estremamente comunicativo se si legge il testo della vignetta. Sono un genio del marketing. vedi
http://www.jacopofo.it/cartellipolitici/
Mattina successiva mamma mi dice che non ha intenzione di fare la cretina e presentarsi con un cartello al collo. Bocciati 4 su 10, i sopravvissuti spero che qualcuno se li stampi. http://www.jacopofo.it/cartellipolitici/
Vediamo... se ci sono prenotazioni stampiamo noi...
5-Effetto collaterale 2. Marco Boschini e Sandro Sbarbati, iniziatori dei Comuni Virtuosi si candidano anch'essi nelle liste Di Pietro. Praticamente un Partito del Risparmio.
6-Mia madre sta scrivendo il suo programma. Asse centrale l'idea di spendere i soldi dello stipendio da Senatrice (ipotetico) per finanziare una grande ricerca sullo spreco dello stato e comunicarne i risultati.
Cioè mia mamma, la Terribile Bisnonna, ha realmente intenzione di fare i conti della serva sul bilancio della Repubblica Italiana.
Vi posso giurare che saranno dolori!
6- Questo è solo un'anticipo, non hanno ancora fischiato il calcio di inizio. Il che avviene oggi, passata la notte nera che mi avvolge nella casetta sulla collina...Mentre fuori il vento ulula...(forse ho mangiato qualche cosa che mi ha fatto male...). Stamattina: Di Pietro e Leoluca Orlando e mia madre in conferenza stampa a annunciare ufficialmente la candidatura.
Non perdetevi la prossima puntata.
Ogni giorno. qualunque cosa succeda, sarete i primi a saperlo.
Solo qui. Sul canale 999 di Sky. a "Tele Do Io iole soap opera!"
La FAMIGLIA. Appena entri nella storia sei fregato. Aspettatevi appelli lancinanti a tradimento per sostenere la campagna elettorale...
Un solo grido risuona nelle praterie:
Cazzo ma cosa ti sei mangiato stasera?
Poi ci fu solo il frastuono delle E-MAIL.


Commenti

Qualcuno ha il buon animo di prodigarsi in una semplice, schematica, elementare spiegazione di come funzioneranno le cose il giorno delle elezioni, con questo nuovo sistema elettorale?
Da quel che ho capito.,. avremo da votare dei partiti. ogni partito porterà una lista (ordinata) di candidati, diversa da regione a regione (?). Il sistema è proporzionale, quindi alla fine in ogni regione ogni partito avrà una percentuale di voti.. e poi?

carriolate di gratitudine a chi risponedà :D (grazieee!)

ciao!

...

andiamo bene! :))))))))))))))

(tra le altre cose ho provato a cercare in rete le liste di alcuni partiti e non ne ho trovato neanche mezza.. se qualcuno ci inciampa e non si fa troppo male, può dare l'indirizo?)

ciaociao

Ho trovato una spiegazione semplice della riforma sul sito dei Ds:

La riforma prevede che i partiti depositino, insieme al contrassegno, il programma elettorale ed indichino il capo della singola forza politica oppure della coalizione, senza che questo pregiudichi le prerogative del Presidente della Repubblica per quanto riguarda la nomina del futuro Presidente del Consiglio. Vengono esentati dalla sottoscrizione delle liste elettorali i partiti già costituiti in Gruppi in Parlamento e quelli agli stessi collegati o rappresentativi di minoranze linguistiche.

Si torna al sistema proporzionale ed i seggi vengono attribuiti alle liste secondo l'ordine di presentazione dei candidati deciso dai partiti. La ripartizione dei seggi per la Camera coinvolge solo le coalizioni che abbiano superato il 10% dei voti validi sul piano nazionale ed al loro interno i partiti che abbiano superato il 2% o rappresentino minoranze linguistiche, nonché la migliore lista sotto soglia, cioè quella che abbia ottenuto più voti tra le liste che non sono arrivate al 2%. I partiti che si presentano al di fuori di una coalizione devono conseguire almeno il 4% per poter essere rappresentati alla Camera. Alla coalizione (o alla singola lista) che abbia ottenuto il maggior numero di voti validi a livello nazionale viene attribuito un premio di maggioranza affinché raggiunga la quota di 340 deputati. Per il Senato, le soglie di sbarramento (20% per le coalizioni, 3% per le liste coalizzate; 8% per le liste non coalizzate e per le liste che si siano presentate in coalizioni che non abbiano conseguito il 20%) ed i premi di maggioranza sono applicati Regione per Regione. Infine, 6 senatori e 12 deputati saranno eletti, con il sistema proporzionale fra liste concorrenti non bloccate, nella circoscrizione Estero, suddivisa in quattro ripartizioni continentali.

Sulle "quote rosa" deciderà ciascun partito se e quante donne candidare senza alcun obbligo.
-----------------------------------
Ecco cosa cambia con la riforma elettorale

Proporzionale
I seggi sono attribuiti su base proporzionale. Aboliti i collegi uninominali, si passa (per la Camera) alle circoscrizioni. I candidati sono inseriti in liste bloccate, non ci sono le preferenze. L'elettore dovrà segnare il simbolo del partito, non è ammessa la “preferenza impropria”, ossia la possibilità di votare scrivendo il nome di un candidato.

Premio di maggioranza
Alla coalizione che vince (nel caso non li raggiunga già per suo conto) vengono assicurati 340 deputati, a chi perde ne andranno 278. Restano a sé i 12 parlamentari della circoscrizione Esteri. Al Senato, invece, scatta il “premio di coalizione” calcolato su base regionale. Tradotto, in alcune regioni può andare alla Cdl, in altre all'Unione.

Sbarramento
Ci sono tre soglie, percentualmente diverse tra Camera e Senato. A Montecitorio, per accedere al riparto dei seggi la coalizione deve superare il 10% dei voti, il partito non coalizzato il 4%, il partito coalizzato il 2%. In base alla norma “salva Moroni” viene ripescato anche il miglior perdente al di sotto del 2%. Al Senato, le soglie di sbarramento raddoppiano: 20% per la coalizione, 8% per le forze non coalizzate e 3% per quelle coalizzate.

Capo della coalizione
Non c'è l'indicazione del premier, c'è invece l'indicazione del “capo della forza politica”. I partiti in coalizione dovranno depositare un unico programma e indicare il capo della coalizione. Restano ferme le prerogative del capo dello Stato sulla nomina del presidente del Consiglio.

Minoranze linguistiche
Sono tutelate sia alla Camera sia al Senato. Ossia, nelle regioni a statuto speciale potranno accedere al riparto dei seggi superando il 20% dei voti. I partiti che rappresentano le minoranze linguistiche sono liberi di coalizzarsi o meno.

Raccolta firme
Sono esonerati i partiti che alla Camera e al Senato hanno già un gruppo e le forze a loro collegate che abbiano almeno un europarlamentare. Non dovranno raccogliere le firme per la presentazione delle liste nemmeno i partiti rappresentativi di minoranze linguistiche che abbiano ottenuto un seggio alle precedenti politiche.

Quote rosa
Deciderà ciascun partito se e quante donne candidare, non c'è alcun obbligo di “quote” riservate nelle liste.
-------------------------------

Sulle liste: i D.S. le hanno pubblicate, gli altri partiti magari lo faranno a breve o lo hanno già fatto, prova a visitare i loro siti nazionali.

Scusa, non ho ben capito se i gol fuori casa valgono doppio oppure no!
La migliore lista sotto soglia? Aaah, ci sono anche i ripescaggi!
Se andassero male per le elezioni, queste regole si possono sempre riciclare per la FIFA!

Con questo slogan avrei voluto fare campagna elettorale!!
Purtroppo non le hanno candidate.
Nessuno oltre il 40%.. la destra non arriva al 20%..
Si, la sinistra più che la destra ma è sempre poco...
Quelli che dicevano 50 e 50 in parlamento dove sono finiti?
Era solo un esercizio di stile?

M.
Ueh.. ci hanno preso pu''ulo n'atra volta?

...e cervellotica, la riforma l'ha fatta la Cdl unilateralmente. E' un fritto misto, forse l'ha concepita Mengacci o la Clerici durante una puntata dei loro programmi culinari :D

... con le lacrime agli occhi...un po' dal ridere, un po' dalla commozione, un po' sara' la nostalgia di certo...

e adesso io come faccio...

bless you all...

IN LUST I TRUST!

stamattina ero così indaffarata a procacciar soldi che non avevo ben colto...

mahhhhhhhh!!!!

:ò)))

AVANTI COSìììììììì JACOOOOOOOOOOOOOOOO EWWIWAAAAA LA SOAP OPERAAAAAAAAAAAAA!!!!!

Bellissimo, questo Spirito mi piace!
ewwiwa hai messo da parte il temibile serpentone di juju lamarge e hai cominciato a brillareee di luce psichedelica propriaaaaaaaaa!!!

:ò)))

...

piesse: mi associo al commento di fede quà sotto:
spiegateci nu poco come dove e quando chi come e perchè ESATTAMENTE crocifiggere sulle schedine elettorali, per favoreeeeeeeeeee.....

elle in sorrisolo mode

234 teppisti...accusati di dissenatezza...aiuto...non sapevamo quello che facevamo...ma visto il risultato siamo felici di averlo fatto ...ora è chiaro che vogliamo seguire questa saga di famiglia...a cui abbiamo votato appartenenza...40 giorni...e poi...il vero scoop, per noi assetati...fregati dalla storia...ride bene chi ride ultimo...
Mentre fuori il vento ulula, Jacopo... sarà che hai bevuto!?!