Jacopo Fo

Toyota Hospital

Dal 2001 l'ospedale Virginia Mason Medical Center di Seattle ha speso un milione e mezzo di dollari per inviare i propri tecnici, medici e infermieri nello stabilimento della Toyota, in Giappone,.
Lo scopo dell'iniziativa era studiare il sistema della catena di montaggio e, in particolare, come i tecnici Toyota riducono gli errori e gli sprechi, cosi' da applicare il sistema all'ospedale.
Per esempio, per applicare una protesi all'anca, in sala operatoria si utilizzavano decine di strumenti diversi, che bisognava imparare a usare e che andavano sterilizzati a ogni intervento. Ragionandoci un po', hanno ridotto il numero degli strumenti necessari del 60%, ovviamente senza che questo influisse sull'esito degli interventi chirurgici.
Oggi, al Virginia Mason Medical Center di Seattle, ogni mese si sterilizzano 40.000 ferri in meno, con un risparmio di 10 milioni di dollari all'anno.
Un altro esempio: alcuni pazienti percorrevano anche 400 metri per fare un lastra, 250 per una visita. Sono stati creati nuovi passaggi e grazie al recupero di zone abbandonate sono state create nuove sale d'attesa e nuovi ambulatori. Medici e infermieri percorrono 80 km in meno all'anno, con una riduzione delle liste di attesa.
Vi chiederete cosa hanno in comune una fabbrica di automobili e un ospedale: la Toyota sembra sforni un'auto ogni 6 secondi, il Virginia Mason Medical Center di Seattle ricovera una persona ogni otto per incidente stradale.

(Fonte: Corriere.it)


Commenti

Anche al Virginia Mason M.C. offrono la garanzia "3 anni a
chilometraggio illimitato"?