Gela Le Radici del Futuro

Abbonamento a feed Gela Le Radici del Futuro Gela Le Radici del Futuro
turismo | arte | cultura | storia | natura | mare |
Aggiornato: 46 min 59 sec fa

In vino Ghelas: buona la prima!

Ven, 08/07/2020 - 20:21

Tantissimi i calici sollevati e immensa la soddisfazione e la gratitudine, già dal primo brindisi. Ieri sera, 6 agosto 2020, si è tenuto il primo appuntamento della rassegna enogastronomica “In vino Ghelas”, organizzata dall’associazione culturale Cambiamenti. Lo splendido spazio tra via Morello e via Pisa è stato addobbato di luci e arricchito con buona musica, eseguita dalla console di Emilio Grimaldi e dalla tromba del jazzista Alessandro Lo Chiano. Centinaia le persone accorse, che con soli 10 euro hanno potuto sorseggiare quanti più calici possibili e gustare un ottimo aperitivo.

Sin dalle ore 19:00 il successo è stato assicurato, nonostante il vago disagio nel dover rispettare il distanziamento sociale previsto dalle norme ministeriali anti-Covid. Tutto è andato liscio comunque e l’evento si è protratto per diverse ore. A fare da cornice alla via anche delle proiezioni multimediali di alcuni monumenti e reperti, concesse dal Direttore Gattuso.

Nel corso della serata è stato possibile degustare vini locali, prodotti dalla cantina Catalano Viticoltori. L’evento è stato supportato dal comune di Gela e dall’Assessore allo Sport, Turismo, Cultura ed Eventi Cristian Malluzzo. Numerosi anche gli sponsor che ne hanno resa possibile l’organizzazione.

Ciò ha dimostrato come investire su eventi di cultura, intrattenimento e degustazione di prodotti locali sia un passo essenziale per rendere più viva la città e la società che contiene, e favoreggiare così la nostra economia.

“In vino Ghelas” tornerà ogni giovedì fino al 27 agosto. Presente alla serata di apertura anche il Sindaco Lucio Greco.

 

 

L'articolo In vino Ghelas: buona la prima! proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

La danza della luce su cielo e mare

Gio, 08/06/2020 - 14:58

Esiste un solo Sole in tutto l’Universo, a è anche vero che sia il Sole che l’Universo hanno donato a Gela un panorama mozzafiato che è in grado di allietare l’umore di ciascuno di noi anche nei pomeriggi più bui.  E non è un caso che la nostra Sicilia venga da molti definita la terra del sole per eccellenza.

Basti pensare allo spettacolo di luce che si manifesta ogni giorno nel tardo pomeriggio, all’ora del tramonto. A fare da cornice una rigogliosa vegetazione, spesso incolta ma che dà un’idea ancora più naturalistica. Le querce, i gigli e le ginestre danno quel tocco in più di romanticismo a questo dipinto paesaggistico.

A metà del pomeriggio comincia a insinuarsi la Luna, che non è lì per confondere ma per farsi ammirare e parlare a chi la osserva.

A rendere ancor più completa questa coreografia ci pensano gli uccelli: dalle rondini e i piccioni, alle cicogne sulla piana che si dirigono verso i monti, passando ai gabbiani che con le loro maestose ali atterrano sui bagnasciuga e galleggiano sulle acque, per poi spiccare nuovamente il volo e inseguire la luce.

Ma le migliori danze della luce non arrivano necessariamente quando il cielo si presenta sereno fin dal primo risveglio al mattino.  Anche nelle giornate estive più calde può capitare di dover chiudere gli ombrelloni e riporre i teli nelle borse perché delle nubi nere improvvise preannunciano l’arrivo di un temporale. Ma se si sta ad aspettare ed assistere ancora per un po’, ecco che la pioggia comincia ad arrestarsi per far spazio al sereno. Comincia così l’arcobaleno, che dalla terraferma sembra volersi tuffare con tutti e sette i suoi colori sulle acque ormai calde del mare. Risulta difficile non assumere un atteggiamento mistico, soprattutto quando ricorda quel dieci di coppe così come illustrato nei tarocchi, la carta che simboleggia la felicità, il completamento, l’unione e la famiglia. Serenamente si toglierà per lasciare filtrare i raggi solari a ricordare che vi è una nuova rinascita dopo la tempesta. I quattro elementi, acqua, aria, terra e fuoco, si amalgamano  così da regalare un altro magico tramonto.

Se al calar del sole si riesce a scorgere la Torre, e più precisamente la Torre di Manfria, eccola a spiazzarti. Non soltanto fa sentire in armonia con il territorio, ma a modo suo chiede di imparare ad amarlo e a rispettarlo. In qualche modo, da quella collina veglia sulla panoramica, sul bagliore del giorno e della notte e invita l’umano ad abbracciare una trasformazione interiore.

Alla fine della giornata, poiché non vi è illuminazione artificiale, si assisterà al magnifico spettacolo di stelle e di comete con la certezza che l’indomani sarà un altro giorno di luce, annunciato dall’alba.

L'articolo La danza della luce su cielo e mare proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Gela sfrutta il suo potenziale turistico

Gio, 08/06/2020 - 14:39

Tra i tanti sogni che abbiamo nel cassetto, vi è quello di fare della nostra città delle mete turistiche più ambite della Sicilia. Gli sforzi da parte delle amministrazioni non mancano, mentre il resto rimane affidato al buon senso dei cittadini.  Oltre a disporre delle ricchezze che madre natura ci ha donato, le nostre splendide spiagge, i sensazionali tramonti e le riserve naturali, ci stiamo anche impegnando per valorizzare quello che è il nostro patrimonio storico-archeologico.

Come ormai tutti sappiamo, in questi tempi di emergenza risulta molto più difficile proporre iniziative senza mettere a repentaglio la salute di ognuno. Mentre alcuni eventi annuali sono stati rimandati al 2021 (ne è un esempio il Palio dell’Alemanna, per il quale ogni anno ci si stringe come sardine pur di assistervi), per quest’anno si punta su più luoghi che per lungo tempo sono stati ignorati. Nei principali punti di interesse si gioca, invece, di strategia.

D’altronde, sono tantissimi gli appuntamenti fissati per i mesi di agosto e di settembre. Vi avevamo già parlato di come l’amministrazione, le associazioni e i vari enti si stiano impegnando nell’animare l’estate nonostante le misure anti-Covid. Nel giro di breve tempo il calendario estivo si è ulteriormente riempito, con la media di quattro eventi al giorno in diversi luoghi della città. In tal modo, non vi saranno assembramenti concentrati soltanto in alcuni punti di ritrovo ma si farà sì che la movida venga sparsa in diverse attrattive.

Tra i luoghi riaperti al pubblico, anche nelle ore serali, vi è ad esempio il Parco Archeologico di Caposoprano, che nei prossimi mesi ospiterà diversi spettacoli, concorsi ed eventi artistici. Per lo stesso scopo verrà riabilitata anche l’ex Dogana a Lungomare, sita dinanzi alla Guardia Costiera.  E, udite e udite, previsti aperitivi in musica persino alla Torre di Manfria.

Anche dal punto di vista gastronomico, la nostra città non ha granché da invidiare rispetto ad altre mete turistiche. Tantissimi i posti in cui poter gustare un buon gelato, sorseggiare uno spritz o fare un buon pasto, che scegliate il fascino retrò del centro storico, il verde di Macchitella o un lido in cui poter godere della bellezza del nostro panorama. E il tutto, a prezzi modici.

Per questo motivo,  si è anche modificato l’aspetto delle strade, con l’aggiunta di ZTL a favore delle aree pedonali sul lungomare e nel centro storico. In tal modo, oltre a permettere a pedoni e ciclisti di poter passeggiare liberamente e respirare aria più pulita, si sta dando uno spazio maggiore ai ristoratori che potranno ampliare la disposizione dei locali all’esterno. Il risultato raggiunto è a dir poco sorprendente: le luci addobbate, le piante che separano i locali dalla strada e il via vai di adulti e bambini ha conferito un aspetto ancora più brioso alle serate estive.

Gela, dunque, risulta viva come non mai. E diciamolo, la strada da percorrere è ancora lunga ma non è certo il potenziale a mancarci!

L'articolo Gela sfrutta il suo potenziale turistico proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Discovery: alla scoperta di Gela con un’app

Gio, 08/06/2020 - 14:35

D’ora in poi, turisti, forestieri e abitanti che voglionopotranno tenersi informati sulle iniziative del proprio territorio in maniera più immediata ed efficace. Con la nuova applicazione Discovery  sarà possibile evidenziare tutti gli aspetti artistici e culturali della città, ma anche le realtà commerciali.

Il progetto è stato ideato dall’avvocato Roberta Bulone, che per lo sviluppo dell’app si è affidata ai consulenti informatici Bruno Belluccia e Alessandro Campanaro, rispettivamente amministratore e project manager della  start-up SB Engine, con la collaborazione della social media menager Selenia Campanaro.  L’idea è stata proposta per la prima volta nel 2018, con un bando di democrazia partecipata in cui i cittadini sono stati chiamati a votare tra questo progetto e altri tre scelti da una commissione apposita.

Attraverso Discovery saranno fornite informazioni su meteo, attrazioni, accessi alle spiagge con relative informazioni anticovid, eventi storici, maps e recensioni, ed eventi d’intrattenimento. L’applicazione sarà costantemente aggiornata e riempita di contenuti grazie al supporto di amministratori, associazioni, enti, esercenti e cittadini. Le lingue disponibili sono italiano, inglese e addirittura il siciliano per dare quel marchio distintivo da collegare alla nostra isola. Inoltre, gli utenti potranno interagire e scambiarsi foto, informazioni e consigli utili.

L’interfaccia si presenta all’avanguardia, dinamico e innovativo. L’applicazione è scaricabile su Apple iOS e Google Play Store per Android

 

 

L'articolo Discovery: alla scoperta di Gela con un’app proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

La webserie Italia Sicilia Gela seconda stagione già selezionata a 4 festival

Mer, 08/05/2020 - 20:12

Siamo lieti di annunciare che la seconda stagione della web serie Italia Sicilia Gela, a poche settimane dalla sua presentazione, è già stata selezionata in 4 festival nazionali e internazionali

Sicily Webfest (Italia)
Bilbao Seriesland (Paesi Baschi-Spagna)
International Online Web Fest (Regno Unito)
Seoul Webfest (Corea del Sud)

Le 7 puntate della seconda stagione di Italia Sicilia Gela sono dedicate alle eccellenze alimentari del territorio gelese e alle persone che con amore e coraggio si dedicano a portare avanti le tradizioni enogastronomiche del territorio.

Per vedere le puntate della seconda stagione (in italiano) clicca qui
Sottotitoli in inglese

Qui la prima stagione in italiano
Sottotitoli in inglese

L'articolo La webserie Italia Sicilia Gela seconda stagione già selezionata a 4 festival proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

A Gela il più bel tramonto della Sicilia sud-orientale

Ven, 07/31/2020 - 14:36

Spiaggia di Manfria

Non vi è alcun dubbio: è a Gela il più bel tramonto della Sicilia sud-orientale!  Uno spettacolo che comincia intorno alle ore 13.00, quando il Sole raggiunge il suo apice e lentamente  farà il suo decorso per regalarci quel meraviglioso gioco di colori nelle tarde ore del pomeriggio, prima di culminare definitivamente intorno alle ore 20.

 

Litorale gelese

Lo potrete ammirare mentre fate aperitivo in un lido qualsiasi, in silenzio, in compagnia o accompagnato da musica live.

Oppure preferirete fare una passeggiata romantica per il lungomare, meglio ancora sul pontile sbarcatoio, o anche dal porticciolo. Se amate le atmosfere più rurali  potrete scegliere il Castelluccio, oppure se non sapete scegliere tra il mare e i monti, la collina su cui sorge la Torre di Manfria è quella che fa al caso vostro.

 

Montelungo

Ma non dimentichiamo anche le riserve naturali meno ovvie, come quella del Lago Biviere nella nostra vastissima piana, quella del parco di Montelungo. Avrete sicuramente l’impressione che anche gli alberi più spogli vogliano dare il loro saluto al sole prima che risorga all’alba.

 

Montelungo

Il blu terso del cielo comincia a dipingersi di arancione e ad assumere pian piano delle sfumature dorate e violacee, fino all’imbrunire quando un fascio giallo e rossastro si congiunge all’orizzonte. Se nella visuale si ha una qualsiasi parte del nostro litorale, lo spettacolo diviene ancora più stupefacente. I colori freddi del blu rimangono fedeli ai riflessi del cielo e del mare, mentre i colori più caldi si sposano magnificamente con le tonalità della finissima sabbia e le imponenti dune naturali.

 

Riserva naturale del Lago Biviere

 

 

 

 

 

 

L'articolo A Gela il più bel tramonto della Sicilia sud-orientale proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Intrattenimento: a Gela, l’estate non si ferma! Tutti gli eventi.

Mer, 07/29/2020 - 15:16

Siamo in un periodo di transizione: la quarantena è finita per molti, ma dobbiamo ancora fronteggiare un’emergenza sanitaria nazionale che ha scatenato, purtroppo, un periodo di crisi economico. Moltissimi concerti, festival, eventi sportivi sono stati rimandati al 2021 o rielaborati secondo le direttive ministeriali. Ma a Gela ce la mettiamo tutta: sarà un’estate diversa, ma non certo un’estate piatta!  A dimostrarlo sono i diversi eventi  che sono stati annunciati nelle ultime settimane, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza.

Non soltanto tornano le live band e i DJ-set in alcuni lidi di punta, seppur mantengono numeri di ingresso limitati, ma sono diversi gli appuntamenti cittadini previsti.

Il mese di luglio è partito splendidamente in musica, con la rassegna concertistica “La Musica Colta”, organizzata dall’Associazione Amici della Musica “G. Navarra”, diretta dal maestro Crocifisso Ragona. Diciassette concerti programmati, che termineranno alla fine di agosto, presso il cortile interno della scuola elementare Santa Maria di Gesù.

L’associazione culturale SMAF ha invece annunciato la terza edizione di Art Flow, che durerà per oltre un mese, più precisamente dal 2 agosto al 13 settembre. Oltre all’intrattenimento vi saranno dieci laboratori (musica, cinematografia, design, street art, fotografia, videomaking, fumetto, pollice verde, food, letteratura) che verranno istituiti in diversi quartieri del centro storico.

Intanto,il comitato nascente Giovani Arcobaleno Gela ha annunciato che sono già in atto i preparativi per il primo Pride in città. La data sarà fissata tra fine luglio e i primi di agosto. Non mancheranno musica, stand, fotografi, artisti e personalità illustri.

Si riapre il sipario anche nella splendida corte di Villa Greca: il prossimo 10 agosto, torna in auge con un mega concerto di beneficenza, Una stella a Villa Greca, in cui si esibirà la Giovane Orchestra Sicula diretta dal maestro Raimondo Capizzi. Nell’arco della stessa serata verrà conferito anche il prestigioso Premio Auriga ad illustri siciliani che si sono distinti nel mondo per il loro altissimo profilo umano e professionale.

Con grande sorpresa, annunciato anche il ritorno del Premio Eleonora Lavore. Stando alle anticipazioni, il concorso canoro internazionale quest’anno si terrà il 22 agosto alle Mura Timoleontee.

Da circa un mese ha riaperto anche il botteghino del teatro comunale Eschilo, anche se per assistere agli spettacoli dovremo ancora aspettare il mese di ottobre. Ospiti del calendario 2021 saranno Enrico Guarneri, Tuccio Musumeci, Marisa Laurito, Gianfranco D’Angelo, Fiordaliso, Pino Insegno, Mario Incudine, Antonello Costa, Pippo Pattavina. Andrà in scena anche il famoso musical My Fair Lady.

C’è da dire che la cittadinanza gelese è talmente entusiasta di contribuire ed attivarsi, che vi sono eventi che vengono addirittura posticipati… per l’eccessiva richiesta di partecipazione! È l’esempio del Bike Day, la pedalata collettiva che era prevista per lo scorso 5 luglio, posticipata rimandata probabilmente al mese di settembre.

Dunque, né l’estate né i gelesi si fermeranno. Per restare aggiornati sugli eventi pubblici, visitate la sezione eventi del nostro sito.

L'articolo Intrattenimento: a Gela, l’estate non si ferma! Tutti gli eventi. proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Agenda Urbana: nuovi fondi europei per il territorio

Gio, 07/23/2020 - 10:54

Una grande notizia annunciata dal sito della Regione Sicilia: oltre 31 milioni di euro per per progetti di investimento e sviluppo a Gela e Vittoria. Questi finanziamenti europei rientrano nel piano 2014-2020 di Agenda Urbana, che interessa le aree metropolitane della regione e le aggregazioni di comuni che superano i centomila abitanti.

L’operazione punta a promuovere il sostegno e lo sviluppo sostenibile. Per rendere ciò possibile è necessario far fronte alle sfide economiche, ambientali, climatiche, demografiche e sociali che si pongono nelle aree urbane. Sono diversi i campi su cui intervenire:  funzioni e servizi urbani; inclusione sociale dei soggetti più fragili e i quartieri più disagiati; creazione di filiere produttive globali e la crescita di servizi avanzati. A questi driver di sviluppo si aggiunge anche il bisogno di favorire la competitività turistica attraverso la valorizzazione naturale e culturale di un dato territorio.

Son ben cinque i progetti già approvati a Gela dall’amministrazione comunale, di cui tre sono già stati annunciati. Il primo riguarda il recupero della parte abbandonata del plesso Luigi Piradello, dove verrà istituito un nuovo polo per l’infanzia. Gli altri due riguardano, invece, l’efficientamento energetico dei plessi Don Milani e Quasimodo e della pubblica illuminazione nei quartieri Settefarine, Stazione, Giardinelli e villaggio Aldisio.

Quando i nuovi sistemi di illuminazione di ultima generazione saranno completati (a costo zero per l’ente) ed entreranno in funzione, permetteranno un risparmio alle casse comunali di quasi 500.000 euro annui grazie alla riduzione dei consumi elettrici.  La natura dei restanti progetti verrà annunciata nei prossimi giorni.

L'articolo Agenda Urbana: nuovi fondi europei per il territorio proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Le spiagge di Gela in uno shooting di moda

Gio, 07/09/2020 - 17:28

Tramonti mozzafiato che colorano il cielo di rosa e delle più svariate sfumature: è la spiaggia di Gela, la stessa che un noto multi-brand locale ha scelto come sfondo per promuovere la nuova collezione estiva ed esaltare un luogo meraviglioso con un grande patrimonio naturalistico.

Alla guida del progetto vi è ancora una volta Dalila Questante, direttore creativo e social media manager della stessa azienda, che non è nuova a questi tipi di shooting. In passato, infatti, mete turistiche come Catania, Noto e Taormina hanno fatto da cornice ai loro outfit alla moda. Braccio destro la fotografa Silvia Piva, che di volta in volta, immortala le modelle con i suoi scatti professionali.

I post hanno da sempre avuto un ottimo riscontro, fino ad attirare l’attenzione della nota stilista italiana Elisabetta Franchi che ha ricondiviso le loro foto sul suo profilo Instagram da oltre 2 milion di followers.

Stavolta si è deciso di restare sul posto e promuovere le imponenti dune sparse tra il porto e il quartiere di Macchitella, sulle quali è stato allestito un set fotografico. A posare per l’occasione le giovani Alessia Gerbino ed Enrica Cammalleri, bellezze mediterranee della città. “L’idea è stata quella di utilizzare il meraviglioso litorale che Gela ci offre.  Oltre 40 km di spiagge sui cui dominano maestose dune di sabbia e di adibirle a set fotografico, in compagnia di un scenario mozzafiato che ogni giorno i nostri tramonti ci regalano.” racconta Dalila.

Le protagoniste esprimono il potere femminile attraverso pose maestose, spiccando con look dai colori sabbia, oro, bianco e blu marino, che tende all’infinito fondendosi in un tutt’uno con l’azzurro del cielo. Altri scatti verranno realizzati a Manfria con altre modelle gelesi.

 

L'articolo Le spiagge di Gela in uno shooting di moda proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Gela, eccezionale ritrovamento di un Capitello Ionico

Gio, 07/09/2020 - 11:22

Eccezionale ritrovamento di un capitello ionico di grandi dimensioni all’interno di un pozzo circolare nell’area urbana di Gela. Il capitello, realizzato in pietra arenaria, è stato rinvenuto in via Sabello durante i lavori di scavo per la posa di cavi elettrici condotto sotto la sorveglianza archeologica della Soprintendenza dei Beni Culturali di Caltanissetta.
“Ancora una volta gli scavi in ambito urbano a Gela restituiscono frammenti di storia di uno dei più importanti insediamenti greci del Mediterraneo dichiara l’Assessore dei Beni Culturali e dell’identità Siciliana, Alberto Samonà. E’ proprio il caso di dire che in Sicilia ogni pietra racconta una terra generosa e ricca di testimonianze antiche. Dovremmo apprezzare ancora di più la nostra storia e testimoniarne con orgoglio l’appartenenza. Sono molto grato – dichiara l’assessore Samonà – alla Soprintendenza per lo scrupoloso lavoro di vigilanza ed invito i siciliani, e non solo loro, a visitare maggiormente i musei e i parchi archeologici che sono miniere di testimonianze anche approfittando delle prime domeniche del mese in cui i luoghi della cultura della Sicilia resteranno aperti al pubblico gratuitamente per favorire la valorizzazione e la conoscenza del patrimonio dei beni culturali regionale”.
Il capitello è uno straordinario esemplare in stile ionico delle dimensioni di 60 cm di lunghezza per 51 di profondità e 34 di altezza, decorato sul versante frontale dalla caratteristica coppia di volute contrapposte, legate tra loro da un cordoncino ricurvo a rilievo. Due cordoncini alla base del capitello segnano il raccordo con la sottostante colonna verosimilmente caratterizzata da scanalature verticali che è attualmente in fase di estrazione dal suolo. Il ritrovamento è stato rilevato grazie alla presenza di un archeologo che il Codice degli Appalti impone quando si effettuano opere di interesse pubblico.
Durante i giorni scorsi nella stessa cavità sono state rinvenute sette grandi lastre in pietra pietra arenaria dello spessore medio di 25 cm e dimensioni approssimativamente comprese tra 40 e 105 cm di lunghezza per una profondità compresa fra i 30 e 40 cm.
Da un primo tentativo di inquadramento cronologico e culturale, sembra possibile ipotizzare che si tratti di un unico manufatto di cui le lastre costituivano verosimilmente parte della trabeazione , mentre il capitello avrà costituito una decorazione anteriore dell’edificio con collocazione storica tra la fine del VI e il V secolo a .C.
Per il decoro e l’accuratezza degli elementi architettonici impiegati potrebbe trattarsi di un edificio pubblico.
La Soprintendente Daniela Vullo evidenzia che “il ritrovamento è eccezionale sia per l’integrità dei manufatti lapidei che per la presenza dell’ordine ionico nel capitello vista la rarità degli esemplari documentati in ambito gelese e cioè gli unici due rinvenuti negli anni ’50 all’interno di una cisterna nell’area dell’Acropoli oggi custoditi presso il locale Museo Archeologico regionale”.

Fonte regione Siciliana

L'articolo Gela, eccezionale ritrovamento di un Capitello Ionico proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Settimo Episodio | Damiano

Dom, 06/28/2020 - 01:16

Ultima puntata: si va al ristorante Rossini “Se non facessi il ristoratore mi piacerebbe fare… il barman.” Benvenuti nel ristorante di Damiano Rossini. Oltre 200 etichette di vini e un sushi che è tutto da scoprire. Così come è da scoprire il rapporto con il mare… Arrivederci alla prossima stagione!

L'articolo Settimo Episodio | Damiano proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Adotta un’area verde!

Ven, 06/26/2020 - 15:24

Non tutti sanno che dallo scorso 24 febbraio è entrata in vigore una delibera del Consiglio comunale che permette ai cittadini di adoperarsi per la tutela del verde pubblico. Attraverso il sito del Comune di Gela è possibile candidarsi per l’adozione di aree verdi, parchi gioco e fontane pubbliche. Tramite una convenzione rinnovabile, per i prossimi tre anni i cittadini avranno la possibilità di contribuire alla cura degli arredi urbani, alla loro tutela e alla loro valorizzazione.

Un’opportunità che era stata quasi dimenticata, complici i mesi di lockdown a causa della pandemia Covid-19 che non ha permesso ai gelesi di dedicarsi in prima persona alla salvaguardia ambientale.  Proprio per questa ragione, in questi giorni il sindaco Lucio Greco e l’assessore all’ambiente Grazia Robilatte sono intervenuti per ricordare la presenza di tale iniziativa, già avviata in altre realtà.

“Questa è un’occasione da cogliere al volo, se si hanno a cuore le sorti della propria città, – affermano il sindaco e l’assessore – e invitiamo tutti ( commercianti e imprese in primis, ma anche associazioni, circoli, comitati, organizzazioni di volontariato, parrocchie ed enti religiosi, soggetti giuridici e scuole) a dare la propria disponibilità. “ In tal modo, si spera di limitare o evitare del tutto i danni dovuti ad eventuali atti vandalici e lassismo.

Secondo la visione dell’Amministrazione, oltre a stimolare il senso di appartenenza, ciò creerebbe percorsi di cittadinanza attiva come occasioni d’aggregazione sociale che favoriscono i rapporti interpersonali e la conoscenza dell’ambiente urbano.

L'articolo Adotta un’area verde! proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Sesto Episodio | Nuccia

Gio, 06/25/2020 - 08:26

Forse i miei dolci sono buoni perché prima di tutto piacciono a me Vi siete lasciati uno spazio per i dolci? Entriamo nella pasticceria di Nuccia Di Liberto, una pasticceria tutta al femminile! “All’inizio mi è stato detto che questa attività non poteva essere gestita da una donna ma io ho dimostrato che siamo in grado di farlo e anche bene.”

L'articolo Sesto Episodio | Nuccia proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Le eccellenze alimentari di Gela diventano una web serie

Mar, 06/23/2020 - 15:07

Da Adnkronos del 17/06/2020

Le tradizioni gastronomiche e le eccellenze alimentari di Gela protagoniste di una web serie. Dopo il successo della prima stagione, torna ‘Italia Sicilia Gela’, regia di Iacopo Patierno, realizzata nell’ambito del progetto ‘Gela Le Radici Del Futuro’. Sette nuove puntate (2 a settimana in onda dal 10 al 28 giugno) dedicate alle eccellenze alimentari e agricole del territorio gelese, raccontate dai protagonisti: la cena di San Giuseppe organizzata da Giusy, il carciofo violetto raccontato da Cristian, il pane di Michael, la ricotta di Emanuele e Giuseppe e tanto altro ancora. (VIDEO)

“Ho scelto di raccontare il cibo perché dal primo giorno che sono arrivato a Gela mi sono accorto che si mangiava veramente bene e soprattutto ho incontrato persone che producono prodotti molto legati alla tradizione che guardano anche all’innovazione” afferma all’Adnkronos, il regista Iacopo Patierno che aggiunge: “Sono ormai 2 anni che sto riprendendo questa città ed è una fortuna che mi è stata concessa. A livello professionale è una sfida quotidiana anche per la prossima stagione, della quale non posso svelare il tema, ma posso dire che sarà divertente”.

Fonte: https://www.adnkronos.com/2020/06/17/eccellenze-alimentari-gela-diventano-una-web-serie_6q1nh6KJoPMmnLpCXY6G5N.html?refresh_ce

L'articolo Le eccellenze alimentari di Gela diventano una web serie proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Quinta Puntata | Graziano

Lun, 06/22/2020 - 19:40

Nel piatto dei gelesi l’arancino non deve mancare mai Io di solito parlo sempre con gli arancini e gli dico: “Tu sei più bello di quello che verrà dopo”, così non si ingelosiscono. Benvenuti nella rosticceria di Graziano Di Dio!

 

L'articolo Quinta Puntata | Graziano proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Quarta Puntata | I Pisanos

Gio, 06/18/2020 - 22:14

Emanuele e Giuseppe Pisano sono padre e figlio e insieme gestiscono una piccola azienda agricola che produce ricotta di pecora. “La prima cosa che ho mangiato da bambino è stata la ricotta… mi è sempre piaciuta tanto!”

L'articolo Quarta Puntata | I Pisanos proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Terza Puntata | Michael

Lun, 06/15/2020 - 22:50

Entriamo nel panificio di Michael Cassarino e scopriamo l’arte di preparare il pane, un’altra delle specialità di Gela. “Siccome da piccolo ero un po’ monello mio papà mi mandava a lavorare dal nostro panettiere di fiducia e così mi sono appassionato a questo lavoro”. Ma come mai il pane di Gela è così buono?

L'articolo Terza Puntata | Michael proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Seconda Puntata | Cristian

Ven, 06/12/2020 - 23:18

Cristian Capizzello è un agronomo gelese e nell’azienda di famiglia coltiva carciofi e cereali. Non usa intermediari, vende solo al dettaglio e ha imparato il rapporto con la terra dagli insegnamenti del nonno. In questa puntata Cristian ci guida in un viaggio nel mondo dell’agricoltura gelese. In un supermercato ha trovato delle fave essiccate provenienti dall’Australia: “Ma che in Sicilia mancano fave?!?”

L'articolo Seconda Puntata | Cristian proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Primo Episodio | Giusy

Mar, 06/09/2020 - 22:35

Bentornati a Gela! Nuovo ciclo di sette puntate per scoprire questo territorio attraverso le sue tradizioni gastronomiche ed eccellenze alimentari.
Si inizia con Giusy Caci che ci racconta la tradizionale Cena di San Giuseppe, dove si offre cibo ai bisognosi. (https://www.gelaleradicidelfuturo.com/feste-e-tradizioni/cene-di-san-giuseppe/)
“Vorrei che Gela fosse un piatto che tutti vogliono gustare”.

L'articolo Primo Episodio | Giusy proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog

Italia Sicilia Gela: il trailer della seconda stagione

Mar, 06/09/2020 - 22:27

Regia di Iacopo Patierno e prodotta all’interno del progetto Gela Le Radici Del Futuro da Jacopo Fo srl – Gruppo Atlantide con il sostegno di Eni, anche la seconda stagione della webserie Italia Sicilia Gela si articola in 7 episodi, tutti visibili gratuitamente e disponibili anche sottotitolati in inglese.

Nella prima stagione abbiamo iniziato a conoscere le meraviglie di Gela, un territorio ricco di storia e con un potenziale turistico enorme.
Oltre a tutto questo a Gela si mangia benissimo!

E’ proprio al cibo, alle tradizioni gastronomiche di Gela, alle eccellenze alimentari e a chi le produce è dedicato il secondo ciclo di puntate della web serie Italia Sicilia Gela.

La cena di San Giuseppe raccontata da Giusy, il carciofo violetto raccontato da Cristian, il pane di Michael, la ricotta di Emanuele e Giuseppe… e non possiamo svelarvi tutto!!!

L'articolo Italia Sicilia Gela: il trailer della seconda stagione proviene da Gela Le radici del Futuro.

Categorie: Altri blog