Uno scontro epocale tra la cultura mansueta e quella aggressiva

E’ difficile capire che anche chi è in contrasto con te può essere prezioso.

La pensiamo diversamente. Siamo una minoranza anche nel movimento progressista ad aver capito che per migliorare il mondo serve calma, lavoro metodico, comprensione del punto di vista degli altri e la diffusione della passione.
Siamo quelli che non credono all’efficacia delle punizioni e dei brutti voti per “far rigare dritto” figli e studenti.
Siamo quelli che quando leggono certe notizie prima di tutto si chiedono: “È vero? È proprio così?”
Siamo quelli che credono di far parte di una collettività solidale anche se a volte non sembra.
Siamo quelli che credono nella sostanziale amorevolezza umana e considerano i criminali persone che hanno perso la loro umanità: sono solo macchine e pure rotte.
Abbiamo capito che la cooperazione è indispensabile anche con chi non la pensa come te. E abbiamo capito che per cooperare serve sviluppare l’elasticità mentale e la comprensione. Nessun matrimonio regge se non si accetta la diversità di chi ami. Nessun grande progetto riesce se non vuoi unire anche chi la pensa diversamente.

E’ difficile capire che anche chi è in contrasto con te può essere prezioso. Ed è difficile cercare di valorizzare gli aspetti positivi anche di un tuo avversario.
Certo quando hai di fronte le armate di Hitler c’è poco da valorizzare…
Però anche quando affronti il male assolto (quello vero) devi saper riconoscere che non sono tutti malvagi alla stessa maniera. 
Clicca qui per continuare a leggere...

 

Categorie: 

La webserie Italia Sicilia Gela sbanca i festival internazionali!

Contatti: info@gelaleradicidelfuturo.it

La webserie Italia Sicilia Gela sbanca i festival internazionali!

Sono ben 6 i festival internazionali dedicati alle webserie dove “Italia Sicilia Gela” è stata selezionata:

Web Series Festival Global (Hollywood, Stati Uniti d’America)
Sicily Web Fest (Ustica,Italia)
Seoul Webfest (Seoul, Corea del Sud)
Copenhagen Web Fest (Copenhagen, Danimarca)
Bilbao Seriesland Web Fest Festival (Bilbao, Spagna)
International Online Web Fest (Londra, Gran Bretagna)

Siamo molto orgogliosi di questo successo, è un passo importante verso la valorizzazione di Gela, un territorio ricchissimo di storia e forza di volontà.
Regia di Iacopo Patierno e prodotta all’interno del progetto Gela Le Radici Del Futuro da Jacopo Fo srl – Gruppo Atlantide con il sostegno di Eni, la webserie si articola in 7 episodi, tutti visibili gratuitamente online qui e disponibili anche sottotitolati in inglese.
Ogni puntata racconta la storia di un gelese, da Don Lino di Dio, parroco e fondatore della Casa della Misericordia per aiutare i più deboli, a Sandra, kitesurfer, Elisa, proprietaria di uno stabilimento balneare, Silvia, esperta di immersioni subacquee, Giuseppe, archeologo, Francesco, musicista, Dalila e Tiberio, proprietari della Creperia. Ognuno offre uno sguardo diverso sulla città di Gela scoprendone meraviglie, difficoltà, prospettive

Vi terremo aggiornati sui risultati dei festival, incrociamo le dita!
 

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTI GLI EPISODI DELLA WEB SERIE!
 


Categorie: 

Ecco a voi gli ospiti di Immaginazione Festival!

IMMAGINAZIONE FESTIVAL

Domenica 4 agosto ore 21,00 
JACOPO FO "Come è esser figlio di Franca Rame e Dario Fo" 
Spettacolo 

Lunedì 5 agosto ore 21,00
LUCIA VASINI e MARIO PIROVANO  "MISTERO BUFFO" 
Spettacolo 

Martedì 6 agosto ore 21,00
STEFANO BENNI "I personaggi più immaginifici della letteratura"
Incontro con l'autore

Mercoledì 7 agosto  ore 17,00
VALERIA CORCIOLANI "Immagina di...respirare le vite degli altri"
Incontro con l'autore

Mercoledì 7 agosto ore 21,00 
GNU QUARTET "NICCOROCK PAGANINI"  
Concerto

Giovedì 8 agosto ore 21,00
MARCO BALIANI "TRACCE"  
Spettacolo  
 

E ANCORA...
 

Domenica 4 agosto ore 10,30
CLAUDIA BOTTINI "Arte e sogno nell'immaginario artistico contemporaneo"   e a seguire
RITA ALBERTINI "Le stanze dell'immaginario" 
Laboratorio artistico

Lunedì 5 agosto ore 10,30
GABRIELE GASPARDIS "Fotografia e immaginazione: una dialettica complessa e affascinante"   e a seguire Laboratorio di fotografia

Martedì 6 agosto ore 11,00
LUCIA VASINI Seminario teatrale

Martedì 6 agosto ore 22,30
MAURIZIO CASELLI  "NarraStelle" Una notte con il naso all'insù
Osservazione delle costellazioni stellari

Mercoledì 7 agosto ore 11,00
VALERIA CORCIOLANI "Lo sguardo del noir"

Giovedì 8 agosto ore 17,00
MARCO BALIANI "Incontro con l'attore"

Venerdì 9 agosto ore 10,30
BARBARA PILATI "Danze africane" con i ragazzi del centro SPRAR di Perugia

Venerdì 9 agosto ore 17,00  
MANUELE MORBIDINI "Immaginazione e improvvisazione nella musica jazz" e a seguire
MARTA ALUNNI PINI Laboratorio di canto

Gli eventi sono riservati agli ospiti che soggiornano ad Alcatraz.
Per i residenti in Umbria e' possibile acquistare ticket singoli o abbonamenti per la cena, gli spettacoli serali, i seminari e gli incontri diurni previa prenotazione obbligatoria.
Posti limitati

InfoPrenotazioni
075 9229938
info@alcatraz.it

InfoFestival
- Paola 3398052465 
- Piera 3334588989 
- Gabriella  3389793657

https://www.alcatraz.it/festival-vacanza-arte-umbria-agriturismo-estate/

 

Categorie: 

Perché Alcatraz si chiama così?

Perché Alcatraz si chiama così?
Ho ridisegnato la pubblicità che facemmo il primo anno.
Erano i tempi del successo della rivista satirica Il Male... Andava di moda di usare nomi DARK. Un centro culturale con agriturismo in Umbria non lo potevamo chiamare “L’Olivo”...
Quindi trovammo un nome strano. Che poi ebbe successo. Ci furono la trasmissione radio, le discoteche, i jeans... E molti pensavano che facevamo tutto noi...
Grande colpaccio di marketing!

 

Categorie: 

Paranoia fredda: non avere un sogno fa malissimo!

C’è un esperimento che da tempo mi fa riflettere. Un esperimento malvagio, con strani risultati.
Hanno preso tre gruppi di topi. Il primo viene lasciato vivere in pace. Il secondo viene colpito in modo casuale da una serie di scariche elettriche. Il terzo gruppo subisce anch’esso scariche elettriche ma ha la possibilità di bloccare queste scosse tramite un pulsante. Quale gruppo di topi vive più a lungo? I topi che subiscono la scarica elettrica senza poter fare niente per evitarlo muoiono prima di quelli lasciati in pace nelle loro gabbiette. Lo stress uccide… Ma quelli che vivono di più sono i roditori che subiscono le scosse ma hanno modo di reagire.
A quanto pare la soddisfazione che si trae dall’affrontare con successo una difficoltà ha un potere vitalizzante tale da allungare la vita di un roditore che di certo ha un sistema psichico meno evoluto del nostro. È quindi ipotizzabile che l’effetto della soddisfazione sia per gli umani ancora più forte. Le conferme non mancano. Molte ricerche dimostrano che avere un sogno e darsi da fare per realizzarlo ha un effetto notevole sulla salute fisica e mentale.
Sarebbe importante diffondere questa informazione: troppe persone non si rendono conto che la causa prima del loro malessere è la mancanza di una sfida emozionante. Una sfida che per offrire il massimo del benessere deve essere ardua ma realizzabile. Infatti, vincere fa proprio bene. Ho letto che i vincitori dell’Oscar vivono mediamente 5 anni in più degli artisti che magari guadagnano moltissimo ma non godono per la pubblica approvazione.
E possiamo supporre che la mancanza di un obiettivo nella vita sia una delle principali ragioni di malessere. Trovo impressionante la quantità di persone che non hanno il piacere di focalizzare le proprie energie verso un risultato positivo.
Anche senza ricorrere alle prove scientifiche mi sembra banale osservare che queste persone hanno una qualità di vita inferiore e tendono a perdere energia. Credo che oggi, da noi, questa sindrome di assenza di senso sia una patologia particolarmente diffusa. E credo che andrebbero denunciati come untori psicologici quelli che si affannano a dire che i giovani italiani  sono una generazione senza speranze… Sono portatori sani di mal di testa, cistiti e gastriti.
Similmente pericolosi mi sembrano coloro che propongono grandi imprese che non hanno nessuna possibilità di avere successo. Avere un grande sogno che non porta da nessuna parte deprime il sistema immunitario. Per questo da tempo ho aderito alla filosofia dei piccoli passi. Trovo estremamente produttivo darsi obiettivi realizzabili in poco tempo. Questo a molti sembra vile ma l’atteggiamento spaccone provoca depressioni paranoiche.
Continua a leggere...

 

Categorie: