Per piacere, entrate dalla porta

Stanco dei ripetuti furti nella sua rimessa agricola di Oratino (Campobasso) e soprattutto stanco di dover riparare a ogni piè sospinto il tetto della rimessa che veniva ogni volta sfondato, il proprietario ha affisso un cartello dove è scritto: “Non entrate dal tetto, ci sono le chiavi a disposizione” con una freccia che indica dove si trovano e un altro cartello, probabilmente ironico che dice: “Se avete bisogno ancora e ancora di altro fatemi sapere. Grazie”.
(Fonte: Primonumero.it)

(..) Continua a leggere CACAO di oggi.

Tre leggi in un Manifesto: la sfida del nuovo magazine di Jacopo Fo e Bruno Patierno

Tre leggi in un Manifesto: la sfida del nuovo magazine
di Jacopo Fo e Bruno Patierno
Parte la campagna di “People For Planet”, il giornale online dal 29 gennaio

 

“Nel momento in cui tutti propongono di abolire leggi, noi andiamo in controtendenza e ne proponiamo addirittura tre”. Con una battuta Jacopo Fo lancia la sfida contenuta nel Manifesto di People For Planet,  il nuovo magazine online dal 29 gennaio, di cui è direttore creativo e ideatore insieme a Bruno Patierno.

Il giornale digitale vuole essere da subito una forza costruttiva e lancia tre campagne a tutela di consumatori, salute dei cittadini e ambiente. Continua Fo: “Sono tre proposte di buonsenso, che vorremmo diventassero tre leggi e che costituiscono quello che abbiamo definito il Manifesto di People For Planet. In tanti ci stanno già sostenendo: Carlo Petrini, fondatore di Slow Food; giornalisti come Gad Lerner, Peter Gomez, Marco Travaglio; scrittori come Dacia Maraini; attori come Neri Marcorè e Paolo Rossi; scienziati come il fisico Valerio Rossi Albertini del Cnr, e poi docenti universitari, musicisti, registi professionisti di molti settori… E dal 29 gennaio potranno firmarlo tutti sul sito www.peopleforplanet.it”.

Le proposte di People For Planet riguardano l’istituzione di un controllo preventivo dei contratti standard rivolti al pubblico, per scoprire in anticipo clausole insidiose per i consumatori; l’adozione, anche in Italia, della distribuzione di farmaci sfusi, per evitare sprechi e il rendere obbligatorio il montaggio, sulle lavatrici, di un filtro anti microfibre, per ridurre l’inquinamento delle acque.

Il webmagazine “People For Planet”:

People For Planet sarà on line dal 29 gennaio. Il giornale digitale, promosso dal Gruppo Atlantide, è rivolto ai cittadini interessati ai temi dell’ambiente, della sostenibilità e della solidarietà. “Sarà una piattaforma di condivisione e discussione” - spiega Jacopo Fo -  “un luogo in cui possano incontrarsi, confrontarsi e trovare sostegno gli individui che stanno costruendo il pianeta di domani”.

Un magazine che sarà collettore di buone notizie, con sezioni dedicate al benessere e alla salute, all’arte e alla cultura, al viaggio e alla tecnologia, ricco di articoli e contributi video realizzati da collaboratori sparsi in tutta Italia. Continua Fo: “Siamo solo ottimisti e curiosi. In questo momento molto delicato dell’evoluzione umana abbiamo visto la possibilità di creare qualcosa di nuovo e di utile. La rivoluzione digitale è appena iniziata e contemporaneamente il movimento solidale sta fiorendo in tutto il mondo. Una sorprendente moltitudine che si dedica alla solidarietà e all’arte e che ha capito che la tecnologia buona è un possente strumento per generare il cambiamento. Noi vogliamo contribuire a dar voce a questa moltitudine”.

Il lancio:

L’appuntamento per la presentazione di People For Planet è lunedì 29 gennaio alle ore 11.00, a Napoli, nella sala Compagna di Castel dell’Ovo. Alla conferenza stampa, organizzata in collaborazione con il Comune della città partenopea, parteciperà anche il Sindaco Luigi De Magistris, insieme agli ideatori del progetto Jacopo Fo e Bruno Patierno.

Dal 29 gennaio, People For Planet: www.peopleforplanet.it

Qualche anticipazione è già sui social:

Facebook> @peoplexplanet
Twitter > @peoplexplanet
Linkedin > People For Planet
Instagram > people_for_planet

Chi siamo: Il Gruppo Atlantide, promotore di People For Planet, coordinato da Jacopo Fo e Bruno Patierno, è una rete di organizzazioni e professionisti che collaborano con imprese ed enti in iniziative a favore della società e dell’ambiente.

Ufficio Stampa People For Planet:
Margherita Aina, Erika Scafuro
press@peopleforplanet.it - tel. 3204042404

JACOPO FO

Scrittore, teatrante, regista, disegnatore, è stato tra i fondatori del settimanale satirico “Il Male”. Nel 1982 crea la Libera Università di Alcatraz, un centro culturale che è anche un agriturismo, un ristorante biologico, autoproduce energia elettrica da fonti rinnovabili, produce acqua calda dal sole e ha anche un orto sinergico. La Libera Università di Alcatraz è stata per 35 anni anche un punto di incontro, di scambio e di discussione, la lista della novità che ha contribuito a far arrivare al successo è lunga: commercio etico, parto dolce, informazione sessuale, comicoterapia negli ospedali, “Cacao” il quotidiano delle buone notizie, gruppi di acquisto, biodiesel, riduttori del flusso dell’acqua dei rubinetti, lampadine a led. Oggi coordina insieme a Bruno Patierno il Gruppo Atlantide, una rete di società e individui impegnati nel sostegno a iniziative eco e socio compatibili. www.jacopofo.com

BRUNO PATIERNO

Nato a Castellammare di Stabia (Napoli). Dopo la Laurea in Giurisprudenza vince una borsa di studio per un MBA presso l’ISIDA di Palermo.
Prima docente e coordinatore di corsi di marketing del Formez, poi Direttore Centrale del Gruppo Databank, ha fondato e diretto diverse società di consulenza direzionale. Docente e autore di strumenti per la didattica per OECD, AISM, ISIDA, Confindustria, ICE, Formez, SOGEA, Università Federico II… Affianca alla consulenza per grandi imprese e enti la progettazione e il coordinamento di modelli di project design e la progettazione e il coordinamento di progetti di tutorship per le start-up e di divulgazione delle best practice per gli aspiranti imprenditori. In questo ambito ha coordinato e realizzato progetti per il MIUR, il Ministero della Difesa, RCS – Corriere della Sera, Regione Lombardia, Sviluppo Italia.
Oggi coordina insieme a Jacopo Fo il Gruppo Atlantide, una rete di società e individui impegnati nel sostegno a iniziative eco e socio compatibili. www.brunopatierno.com.
 
REDAZIONE PEOPLE FOR PLANET

Direttore Creativo: Jacopo Fo
Project Manager: Bruno Patierno
Direttore Responsabile: Sergio Ferraris
Direttore Editoriale: Sergio Parini
Direttore Video: Iacopo Patierno
Redazione: Simone Canova, Gabriella Canova, Maria Cristina Dalbosco
Consulente Editoriale: Mario Carfagna
Digital picture editing: Armando Tondo

 

La Futura scuola

Si chiama proprio Futura l’evento che si è tenuto nei giorni scorsi a Bologna organizzato dal ministero dell’Istruzione in collaborazione con il Comune per fare il punto sui temi del Piano nazionale scuola Digitale (Pnsd), introdotto con la legge 107 del 2015.
Sono stati presentati tantissimi progetti realizzati nelle scuole di tutta Italia: i ragazzi dell’Istituto professionale di Pomigliano D’Arco sono arrivati nel capoluogo emiliano con un tour virtuale della Reggia di Caserta, gli allievi di Aversa hanno stampato in 3d alcuni robot. Gli alunni della quinta A della primaria Viscardi di Bologna hanno realizzato un libro che si accende e si anima. I ragazzi del Volta di Perugia facevano assaggiare una gelatina dal gusto di pomodoro e basilico…
Piccoli geni crescono.
(Fonte: Corriere.it)

(..) Continua a leggere CACAO di oggi.

Elezioni: solo Berlusconi ci salverà! (non è vecchio, fa solo finta!)

In Usa hanno realizzato un esperimento: hanno preso un gruppo di ultrasettantenni e li hanno fatti vivere per 5 giorni in una casa dove tutto risaliva a 40 anni prima. Telegiornali e telefilm in bianco e nero, musica, vestiti, elettrodomestici d’epoca …
Alla fine dell’esperimento si è registrato nel gruppo un robusto ringiovanimento fisico e mentale.
Rivedere Fonzie e discutere di un campionato di footbool che già sai come va a finire, fa bene!
Miracoli della psiche (...)

(..) Continua a leggere CACAO della Domenica.

Il tappeto di Iqbal

Carissimi,
vi abbiamo già parlato di Giovanni Savino e della sua cooperativa sociale Onlus: Il Tappeto di Iqbal
Il lavoro più importante che Giovanni svolge nel quartiere di Barra a Napoli è il recupero dei ragazzi che smettono di frequentare la scuola dell’obbligo. In pratica sono gli stessi insegnanti che lo chiamano quando un allievo manca da scuola da troppo tempo.
Giovanni li accoglie, li ascolta e li recupera insegnando loro un lavoro, a stare con i coetanei, ad andare sui trampoli e a mettere un naso rosso e non c’è niente di retorico o di “buonista” in tutto questo, Giovanni è un duro, conosce il linguaggio della strada ed è una delle persone più scomode che conosciamo.
L’altro giorno sulla sua pagina Facebook racconta questa storia che Vi proponiamo così com’è…
Buon lavoro Giovanni e grazie.

Da Facebook 16 gennaio, ore 21:58
Continuo a pensare a quei tre ragazzi di oggi! Non mi tolgo lo sguardo di due in particolare... spenti! Sembravano cani rabbiosi pronti a mordere... non è per tutti questo mestiere… certo invecchio e la sera si sente tutta l’adrenalina che si accumula quando arrivano ma non ho perso la capacità di prenderli… ma tutta quella tensione si sente... specie stasera!
Quando è arrivato il primo ho subito attaccato, era solo con la madre. L’attacco serve a vedere quanto avrebbe sopportato la madre la mia durezza, ha passato il test... lo sguardo diceva: "Dammi una mano!"
(..) Continua a leggere CACAO del Sabato.

Non compreremo gli scorpioni fritti al supermercato

Manca un documento sulla sicurezza alimentare, quindi il Ministero della Salute ha diramato una nota informativa dell’8 gennaio che specifica che per ora non saranno commercializzati in Italia i “novel food” e in particolare gli insetti commestibili.
"Al momento nessuna specie di insetto (o suo derivato) è autorizzata" si legge testualmente, "Alcuni Stati membri hanno ammesso a livello nazionale la commercializzazione di qualche specie di insetto in un regime di 'tolleranza'. E' stato comunque stabilito, con lo stesso articolo (del Regolamento), che per le specie in questione deve essere presentata una domanda di autorizzazione, al fine di definire le condizioni atte a garantirne la sicurezza d'uso per una libera circolazione sul mercato Ue".
Per ora i grilli possono dormire sonni tranquilli.
(Fonte: Ansa.it)

(..) Continua a leggere CACAO di oggi.