Vacanze estive alla Libera Università di Alcatraz

Libro su Napoli, siamo all'ultima revisione! Chi ha voglia di leggerlo?

Nel forum della Cittò Segreta è disponibile il libro "Napoli nel sangue" in bozza. Cerchiamo chi abbia voglia di leggerlo e segnalarci eventuali errori,
per chi non sapesse l'indirizzo chiederlo a manuela@alcatraz.it
grazie per l'aiuto


Il mistero della scatola nera

Questo articolo è doveroso quanto superfluo.
Ma da qualche parte dovevo scriverlo.
E' necessario qualcuno interpreti la parte del difensore di Egli.
Dato il momento critico. Bisogna unirsi all'avversario se si vuole farlo cadere.
Quindi vorrei mettermi dei suoi panni. Capirlo.
Era giovane negli anni settanta. E sapeva che avrebbe potuto diventare un grande ma vide che non sarebbe mai entrato nei salotti buoni della politica.
Quindi trovò i soldi dove li trovò. Ma anche se li avesse trovati malamente come alcuni sospettano, poteva dirsi: "Cosa c'è di male, così fan tutti."
E avrebbe detto il vero. Vedi "Campioni d'Italia di Barbacetto sugli atti giudiziari relativi agli incontri tra grandi imprenditori, politici e mafia (anni 70).
Quindi fa questo patto con l'Animale Immondo.
E scala il potere con le tv (che colpo capirlo allora) sempre aggirando le regole e ingegnandosi a trovare una strada dove non c'è neanche un sentiero. E arriva a scardinare il salotto buono (e blindato del'alta finanza italiana. E devaste gli arroccamenti di caste e congreghe protezionistiche.
Indubbiamente grazie a Lui si è rotto il monopolio oligarchico.
Da questo punto di vista è il liberatore.
Su una cosa Feltri ha ragione: I manager di Lui e dell'Avvocato sono stati inquisiti per denaro sottobanco a guardie fiscali.
Ma lui è stato accusato di esserne al corrente. Nessuno ha invece accusato il signor automobile.
E non a caso D'Alema e Bertinotti spesso lo coprirono.
Lo scontro non è solo tra destra e sinistra ma anche tra corporazioni post medioevali mafiose e libero mercato globalizzato. E indiscutibilmente il libero mercato è meglio.
Ora che il suo compito di levatrice si è concluso speriamo che se ne vada.


La situazione è grave?

Questa storia di B. che non riconosce i risultati elettorali è molto preoccupante,
Credo che dietro le quinte si stia svolgendo una battaglia all'ultimo sangue e che si debbano ringraziare la lega e Follini per aver dimostrato un minimo di onestà civile non schierandosi con il fronte che cerca di annullare il responso delle urne.
E credo anche che a B., per la prima volta, siano saltati i nervi.
A capito che stavolta rischia l'impero.
Vorrei trovare qualche cosa che noi, che stiamo fuori dagli intrighi di palazzo, si possa fare.
Ma mi sembra proprio che qualunque idea di azione sia in questo momento poco utile.
E sono pure convinto che Prodi abbia scelto l'unica opzione:
sorridere, stare calmo e tessere un'alleanza sotterranea che blocchi questa tentazione pseudogolpista di B.
Non so se e cosa Prodi stia offrendo alla parte onesta della destra per evitare il caos che potrebbe venire fuori dal rifiuto del risultato elettorale, Spero che non prometta troppo.
E non so neanche quali elementi di "percezione degli umori del popolo" stiano valutando gli amici di B.
A conti fatti non so niente, non ci capisco niente e non vedo percorsi d'azione.
Sono quei momenti nei quali una forza progressista organizzata dovrebbe trovare azioni artistiche e simboliche che abbiano la capacità di dare ai malvagi la sensazione che non sia il caso di fare cazzate... Immaginerei un milione di persone che si mettono a spazzare le strade del loro quartire o che si aggirano per la città con un lenzuolo bianco addosso, tipo spettri e una scritta:"Attenzione: fantasma di golpe". Ma è chiaro che ora c'è un livello di organizzazione così basso che il masimo che si può fare è continuare con le valanghe di mail che in questi giorni molti spontaneamente stanno scrivendo ovunque sulla rete...E ovviamente è fondamentale cercare idee che comunichino in modo artistico... scrivere poesie, canzoni, fare vignette e giochi...
Cose capaci di creare interesse, attenzione e ridicolizzare le forze del male. E' una lotta psicologica e l'arte può muovere le emozioni... E' poco rispetto al momento ma è tutto quel che sappiamo fare...
Daltra parte qualunque dimostrazione di piazza o simili darebbe un'occasione enorme ai cattivi di organizzare provocazioni.
E sono convinto che ci siano già in giro per la rete personaggi che spargono discorsi di fuoco al solo scopo di creare un casino di piazza.
Quindi credo che la parola d'ordine attuale sia di continuare a concentrare l'attenzione su questa situazione, cercare di pigliare per il culo i sogni di golpe, respirare profondamente e aspettare calmi. L'Italia del 2006 per fortuna non è il Cile e la maggioranza del nostro esercito e delle forze dell'ordine sono sinceramente fedeli alla democrazia.
Comunque questo muro contro muro sarà tosto.


Il blog al contrario: per chi ha voglia di ragionare sulla ribellione spirituale e dintorni

Sfruttando le alchimie dei software blog si possono avere due blog in uno. Iniziando dalla Home si leggono le informazione "di base", iniziando dall'ultima pagina, in fonda, leggendo il blog a rovescio, troverai i miei famosissimi ragionamenti pesi. Roba per un'elite di debosciati intelletuali dediti al ragionamento hard.
spero che la novità ti entusiasmi.